Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Portogallo off limits per Pramac

Portogallo off limits per Pramac

Nessun pilota al traguardo del bwin Grande Premio de Portugal per il team satellite Ducati che cercherà di rifarsi rapidamente nell'ultimo appuntamento di Valencia

Gara sfortunata per i piloti del Pramac Racing Team che hanno entrambi terminato in anticipo il Gran Premio del Portogallo. In particolare Aleix Espargarò è caduto durante il primo giro a poche curve dalla partenza a causa della perdita del posteriore. Il giovane spagnolo è scivolato terminando amaramente un weekend che l'aveva visto tra i protagonisti. A lui infatti spettava l'ottavo miglior tempo nelle terze prove libere di ieri e il settimo miglior tempo del warm up di questa mattina.

Aleix aveva compiuto, inoltre, una buona partenza che gli aveva fatto guadagnare due posizioni nel primo settore. Purtroppo la sua gara è terminata anzitempo nella sabbia del circuito portoghese. Discorso diverso per Carlos Checa. Il pilota spagnolo prestato al Pramac Racing Team dalla Superbike, non ha avuto molte occasioni di provare la nuova moto durante il weekend e questo ha compromesso irrimediabilmente la sua gara.

Carlos dopo aver, grazie ad una bella partenza, rimontato ben quattro p osizioni, ma dopo alcuni giri non è riuscito a mantenere il suo ritmo facendosi cosi passare da Aoyama prima e da Barberà poi. Durante il tredicesimo giro Carlos è rientrato ai box lamentando un terribile dolore all'avambraccio destro usato oltremodo per le frenate in staccata e per condurre al meglio la sua moto. Entrambi avranno ora tre giorni di tempo per tornare in forma per il prossimo Gran Premio di Valencia che chiuderà con la gara di domenica questa lunga stagione del mondiale di MotoGP.

Aleix Espargaró – out

Non riesco a capire cosa possa essere successo. Avevo compiuto una buona partenza passando dall'undicesima alla nona posizione dopo la prima staccata. I miei diretti avversari erano vicino a me e il mio ritmo di questa mattina mi aveva fatto ben sperare per la gara di oggi. Poi ad un tratto mentre affrontavo una curva, neanche tra le più veloci, ho perso completamente il posteriore della mia moto come se mi fossi trovato su una macchia di olio o qualcosa di molto scivoloso. Ho provato a risalire in sella, ma la mia moto si era già spenta. Peccato perché avevo realmente avuto un buon ritmo su questa pista sia nelle prove libere di ieri che questa mattina durante il warm up. Il mio pensiero è ora rivolto a Valencia per la gara conclusiva del campionato mondiale MotoGP 2010.

Carlos Checa – ritirato

La moto era perfetta, il mio avambraccio purtroppo no. Mi dispiace per i tecnici che hanno lavorato per me in questo weekend e per il Pramac Racing Team, per non aver portato a termine la gara di oggi. La moto che ho avuto modo di guidare quest'anno in Superbike è molto differente dalla MotoGP affidatami dal Pramac Racing Team e non aver mai avuto modo di provarla per più giri sull'asciutto non mi ha di certo aiutato. Dopo quasi sei giri il dolore all'avambraccio era realmente insopportabile, non riuscivo a frenare bene. Il mio ritmo sul giro era molto buono all'inizio della gara ma a causa del dolore non riuscivo ad essere veloce quanto avrei voluto. Ho provato a stringere i denti fino alla fine, ma il dolore era troppo forte per completare i quindici giri che mi separavano alla bandiera a scacchi. Mi auguro che a Valencia il meteo sia clemente con me e che mi faccia disputare un buon weekend di gara. .

Comunicato Stampa Pramac Racing

Tags:
MotoGP, 2010, bwin GRANDE PREMIO DE PORTUGAL, Aleix Espargaro, Pramac Racing Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›