Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Simoncelli, il 2011 per la consacrazione

Simoncelli, il 2011 per la consacrazione

Primo degli italiani e secondo solo a Stoner in casa Honda, il numero 58 si candida per essere una delle liete conferme della prossima stagione.

Se il finale in crescendo non fosse stato sufficiente per inserire Marco Simoncelli tra i piloti di testa per il prossimo Campionato, questi test sul tracciato valenciano ne sono stati la cosiddetta prova del nove. Ieri quinto e oggi quarto, l'italiano del team San Carlo Honda Gresini, ha saputo lavorare su nuove componenti della sua Honda, e nello stesso tempo essere competitivo in termini di tempi.

Se nel day1 era stato più lento di appena 7 millesimi rispetto a Dani Pedrosa, nella seconda giornata il numero 58 ha registrato praticamente gli stessi miglioramenti dello spagnolo, precedendolo per 0.047s. Con un totale di 122 giri a referto, l'ex campione del mondo classe 250 è stato uno dei piloti più presenti in pista, nonostante due cadute, entrambe senza conseguenze.

"Gran bella giornata," ha commentato Marco Simoncelli. "Abbiamo lavorato molto provando un ammortizzatore nuovo e decidendo le sospensioni per il prossimo anno. Inoltre siamo riusciti a provare nuove soluzioni per la posizione sulla moto ed a fine giornata abbiamo fatto anche alcuni test di gomme. È stata una sessione decisamente positiva, sono riuscito ad essere sempre molto veloce".

"Purtroppo nel computo della giornata ci sono anche due scivolate da tenere in considerazione, la prima è stata causata da una buca e la seconda invece è la conseguenza del fatto che ero troppo piegato e sono finito per terra a 35km/h. La prima ha rallentato un pò il lavoro, ma non toglie valore alla giornata. Lascio Valencia estremamente soddisfatto".

Tags:
MotoGP, 2010, Marco Simoncelli, San Carlo Honda Gresini

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›