Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Paura per De Puniet, ma domani ci sarà

Paura per De Puniet, ma domani ci sarà

Il pilota della LCR Honda protagonista di una caduta spettacolare fortunatamente senza conseguenze eccessive. Domani correrà partendo dalla settima piazza.

Ancora una volta Randy de Puniet ha dimostrato la sua affinità con il tracciato tedesco molto tecnico e stretto ed era pronto a sfruttare al meglio la sua Honda anche nei 60 minuti di prove ufficiali del pomeriggio. Sfortunatamente a 25 minuti dal termine del turno Lorenzo ha rotto il motore rilasciando olio lungo la pista e il malaugurato De Puniet è stato vittima di una caduta impressionante a circa 150km/h alla curva numero 1. La sessione stata interrotta e il 29-enne è stato sottoposto ad una doppia radiografia alla caviglia destra che ha però evidenziato soltanto una scheggiatura della tibia. De Puniet, che ha segnato il suo miglior tempo 1’22.610, partir dalla terza fila.

Randy de Puniet - 7º

Cosa posso dire? Sono fortunato perché ho ancora tutte le ossa al loro posto! Stavamo lavorando bene con il nuovo software e sin dall’inizio del turno ero davanti con un buon passo. Era il mio ultimo giro con la gomma dura poi sarei dovuto tornare al box ed iniziare con le gomme morbide, ma Lorenzo ha rotto il motore in rettilineo e in un lampo la pista era piena di olio. È successo così in fretta che nessuno ha avuto il tempo sufficiente per reagire ed esporre la lavagna. Spies è caduto davanti a me e io subito dopo, ma ho urtato pesantemente la sua moto. Dopo la frattura della caviglia sinistra dello scorso anno ero seriamente preoccupato delle mie condizioni, ma per fortuna soltanto una “scheggiatura” delle tibia. Ma il dolore si fa sentire parecchio! Certo domani non sarò al 100% ma la moto a posto e cercherò di portare a casa il miglior risultato possibile

Comunicato Stampa LCR Honda

Tags:
MotoGP, 2010, Randy de Puniet, LCR Honda MotoGP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›