Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Terol a mani basse in Qatar

Terol a mani basse in Qatar

Senza rivali, Nicolas Terol precede il gruppo di inseguitori con quasi 20 secondi di vantaggio. Sul podio anche Cortese e Gadea.

Il Commercialbank Grand Prix of Qatar si apre con la classe 125 nella sua ultima corsa sotto i riflettori di Losail. Partenza perfetta per Nico Terol, grande favorito, che prova subito a prendere il largo, mentre nelle retrovie sono Faubel e Gadea a recuperare posizioni.

Il primo duello è quello tra gli spagnoli Vazquez e Faubel per la terza posizione, con il pilota Bankia Aspar al sorpasso durante il secondo giro sul bilbaino del team Ajo Motorsport. Il numero 55 non su ferma e dopo aver pasasto anche Cortese sul rettilineo del traguardo, tenta l'inseguimento sul compagno di squadra.

Non solo buone notizie per il team verde, con la prima caduta della stagione 2011 sotto il nome di Adrian Martin. Davanti continua la sfida Cortese, Faubel, mentre Vazquez non perde il treno del podio. Per Martin ritiro obbligato e un problema alla mano sinistra, rimasta sotto la moto durante la scivolata.

Cade anche Hiroki Ono, nuovo pilota giapponese del team Caretta Tech.Forward Racing. La scivolata rovina una buona gara per il rookie della categoria, mentre era in 13ª posizione.

Folger e Gadea raggiungono il terzetto formato da Cortese, Faubel e Vazquez. La sfida per il podio si fa interessante...Germania contro Spagna. Il primo errore è per Hector Faubel (Bankia Aspar) che a 6 giri dal termine perde la possibilità di podio. Intanto Terol ha già 15 secondi di vantaggio, in soli 14 giri.

Con la vittoria archiviata dopo qualche minuto, la lotta per podio premia Sandro Cortese, senza dubbio l'unico ad aver dato battaglia a Terol durante le prove libere e in qualifica, e Sergio Gadea (PEV-Blusens-SMX Paris Hilton), protagonista di una buona rimonta.

Primi 25 punti per Nicolas Terol che non delude le attese e si porta subito in testa alla classifica generale. La domanda vera è: chi riuscirà a fermarlo?

Tags:
125cc, 2011, COMMERCIALBANK GRAND PRIX OF QATAR, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›