Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I piloti Repsol Honda riuniti per la presentazione della stagione 2011

I piloti Repsol Honda riuniti per la presentazione della stagione 2011

Dani Pedrosa, Andrea Dovizioso, Casey Stoner e Marc Márquez hanno preso parte ad una giornata ricca di attività culminata con la presentazione del Repsol Honda Team.

Il Repsol Honda Team al completo è atterrato in Spagna, per la prima volta in questo 2011, in occasione della sua spettacolare presentazione ufficiale. Il complesso industriale Repsol a Puertollano (Ciudad Real) ha fatto da sfondo al lancio del più forte team MotoGP, che annovera fra le sue fila Dani Pedrosa, Andrea Dovizioso e CaseyStoner. Un giorno prima della partenza verso il Gran Premio di Spagna, che si svolge questo fine settimana sul circuito di Jerez, i piloti Repsol della classe regina hanno avuto modo di incontrarsi con altri grandi campioni: Marc Marquez, che gareggia quest'anno in Moto2, i piloti Trial Toni Bou, Laia Sanz e Takahisa Fujinami ed infine Nani Roma, vincitore, nel 2004, della Dakar nella categoria moto.

Dopo il loro fantastico inizio stagionale, Dani Pedrosa, Andrea Dovizioso e Casey Stoner cercheranno di puntare alla vittoria in ogni gara di questo 2011: proprio durante questo fine settimana, avranno la prima opportunità di confermare il buon livello raggiunto sul circuito di Jerez, teatro del secondo round MotoGP. Per Pedrosa, gareggiare su una pista andalusa è sicuramente una motivazione in più; Dovizioso arriverà col preciso obiettivo di salire sul podio mentre Stoner è fiducioso dopo il suo successo a Losail. In Moto2, Marc Márquez affronterà la gara con la speranza di far sua più esperienza possibile guidando con la stessa costanza mostrata nei test pre stagionali svolti proprio su questo circuito.

È stata una giornata ricca di emozioni quella organizzata da Repsol, che supporta Puertollano nell'elezione come città europea dello sport 2011. Nel complesso industriale Repsol, uno dei cinque che la società possiede in Spagna, vengono prodotti alcuni dei materiali utilizzati come componenti delle loro moto e delle loro attrezzature, insieme ai carburanti e ai lubrificanti.

Dopo essersi concessi ai media, i piloti sono stati ricevuti presso il Former Puertollano City Council Plenary Hall, oggi Museo Comunale, dove hanno posto le loro firme nel libro degli ospiti del Municipio. Hanno poi visitato una mostra di fotografie dei campioni MotoGP scattate dai fotografi Repsol, Jaime Olivares e Friedeman Kirn, seguita da una mostra di moto, dove hanno avuto la fortuna di vedere moto leggendarie come la Honda 500 NSR utilizzata da Mick Doohan per la conquista del titolo mondiale su 500 nel 1997, e la Honda RC212V con la quale Repsol ha celebrato il suo 40° anniversario nella competizione.

Dani Pedrosa
"Questa è la seconda volta che vengo a Puertollano e trovo molto interessante osservare come vengono prodotti carburanti, lubrificanti e le materie plastiche utilizzati sia sui circuiti che nella vita di tutti i giorni. A proposito di questo fine settimana, Jerez è sempre una gara molto speciale, dove il sostegno dei tifosi ti dà una motivazione in più che ti permette di essere ancora più veloce. Il circuito mi piace e mi ha sempre portato fortuna, anche se durante la scorsa stagione ho avuto un problema tecnico che mi ha impedito di vincere.

Dobbiamo concentrarci da subito, lavorare duro sul set-up della moto e sulla scelta delle gomme. In questa settimana ho effettuato ulteriori controlli alla spalla e domani avremo i risultati e i pareri dei medici".

Andrea Dovizioso
"Sono molto contento di essere qui a Puertollano, perchè solo esperti di questo calibro sono in grado di spiegare quale sia la scelta migliore riguardo carburanti e materiali da usare sul circuito. In serata partiremo per Jerez, verso una gara nella quale dovrò essere all’altezza dell’ottima partenza stagionale del team. Non sarà facile per me, ma sono fiducioso e cercherò sicuramente di fare un buon lavoro con la squadra."

Casey Stoner
"Sono rimasto impressionato dall’imponenza del complesso di Puertollano: è stata una bella esperienza prima dell’inizio di questo secondo round stagionale. Negli ultimi anni, non ho avuto ottimi risultati nel Gran Premio di Spagna: sono sempre stato veloce ma in gara c’era sempre qualcosa che non andava per il verso giusto.

Dopo il buon inizio in Qatar, abbiamo la possibilità di chiudere il weekend positivamente. Il campionato è appena iniziato e abbiamo ancora molto lavoro da fare".

Marc Márquez
"Giornate come quella di oggi ti fanno rendere conto che dietro gli adesivi della moto c'è molto altro. È stato istruttivo visitare un complesso come questo per imparare da dove materiali quali combustibili, gomma o plastica provengono. La mia mente è già a Jerez e dopo l'esperienza acquisita nel GP di Qatar ho imparato che la cosa più importante è quello di finire la gara e non lasciare che l’entusiasmo ti faccia commettere errori. Correre davanti al pubblico spagnolo è da sempre una motivazione. Spero di fare un buon lavoro e di godermi la mia seconda gara in Moto2."

Tags:
MotoGP, 2011, GRAN PREMIO bwin DE ESPAÑA, Casey Stoner, Andrea Dovizioso, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›