Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

In Moto2 è Bradl a partire davanti

In Moto2 è Bradl a partire davanti

Il tedesco bissa il risultato ottenuto in Qatar. Takahashi e Luthi saranno in prima fila con lui.

È uno Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) lanciatissimo quello che fa sua la pole position di questo secondo appuntamento stagionale di Jerez: blocca il cronometro a 1:42.706 facendo registrare l’attuale miglior tempo di questi due giorni spagnoli. Proveranno a sfidarlo il giapponese Yuki Takahashi (Gresini Racing Moto2), che scende sotto l’1:43 portandosi a solo 3 decimi dal vertice, e l’uomo di Interwetten Paddock Moto2, Thomas Luthi che con 6 decimi di ritardo chiude la prima fila.

L’attuale Campione del Mondo 125, Marc Marquez (CatalunyaCaixa Repsol) conquista la prima posizione della seconda linea con poco più di mezzo secondo di ritardo dalla vetta. Da segnalare una sua innocua caduta quasi al termine del turno di qualifica. Accanto a lui, un buon Bradley Smith (Tech 3 Racing) si piazza 5º abbassando di mezzo secondo il tempo personale delle FP3, mentre è il sanmarinense Alex De Angelis (JIR Moto2) a completare la tripletta con 1:43.613 (+0.9s).

Primo italiano a farsi vedere è Michele Pirro (Gresini Racing Moto2) che con Aleix Espargaro (Pon HP 40) e l’altro italiano Claudio Corti (Italtrans Racing Team), definiscono la terza fila mantenendosi sotto il secondo di differenza dal tempo segnato dal leader.

Finisce 11º Andrea Iannone (Speed Master), preceduto da Julian Simon (Mapfre Ascar Team Moto2) e seguito dall’inglese Scott Redding (Marc VDS Racing Team), scivolato ad inizio sessione.

Lontani dalla prima fila gli altri italiani: Simone Corsi, finisce 18º, Alex Baldolini 23º, mentre Raffaele De Rosa e Mattia Pasini rispettivamente 33º e 34º.

Tags:
Moto2, 2011, GRAN PREMIO bwin DE ESPAÑA, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›