Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Due giorni di test per Suter ad Estoril

Due giorni di test per Suter ad Estoril

Il costruttore svizzero di telai continua il processo di sviluppo del suo prototipo MotoGP sul circuito portoghese a seguito del bwin Grande Prémio de Portugal.

Il Campionato del Mondo MotoGP 2012 è lontanto, ma non per tutti...C'è chi lavora già con costanza per essere pronto il prossimo marzo con una moto competitiva come il fabbricante di telai svizzero Suter, che all'Estoril ha chiuso ieri una due giorni di test con la 1000 targata Suter-BMW.

Il prototipo svizzero, sviluppato al fianco del Marc VDS Racing Team e dotato di un motore BMW, è stato disegnato per calzare perfettamente con i nuovi regolamenti tecnici 2012.

Approfittando delle temperature primaverili, c’è stata anche occasione di provare un prototipo dotato di una versione potenziata del motore BMW S1000RR, un’elettronica completamente rivisitata e freni in carbonio. La nuova macchina, già testata lo scorso novembre e di nuovo in febbraio, è stata provata dai piloti Damian Cudlin e Carmelo Morales.

Morales, attuale pilota Moto2 e del CEV Buckler, è stato senza dubbio il pilota più attivo in pista con tre sessioni da 10 giri ciascuna. Lo spagnolo non ha nascosto soddisfazione per i progressi messi a segno, incluso il lavoro con Bridgestone che ha lavorato a stretto contatto con Suter per tutta la giornata.

Sui risultati ottenuti, l’australiano Cudlin ha dichiarato: "C’è voluto un po’ per adeguarmi alle modifiche della moto, soprattutto agli pneumatici Brigestone, ai freni in carbonio e alla nuova elettronica, ma sono convinto che molto di positivo è stato fatto durante questi test".

"La moto è sicuramente migliorata rispetto ai test di Jerez dello scorso anno, ma c’è ancora molto lavoro da fare. Sfruttare al meglio la nuova elettronica per essere ancora più competitivi è stato l’obiettivo della seconda giornata di test. Ci sono stati notevoli progressi e abbiamo raccolto parecchi dati, ma abbiamo bisogno di molte più giornate come queste se vogliamo far funzionare tutto correttamente ed al massimo delle potenzialità. Tutto sommato siamo contenti e lasciamo il Portogallo con le idee ben chiare su come portare avanti lo sviluppo futuro della moto".

Tags:
MotoGP, 2011, bwin GRANDE PREMIO DE PORTUGAL

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›