Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Uno straordinario Dani Pedrosa trionfa ad Estoril

Uno straordinario Dani Pedrosa trionfa ad Estoril

Lunga e faticosa battaglia in vetta fra il catalano e l’uomo di Yamaha Jorge Lorenzo, giunto secondo. Terzo Casey Stoner.

Dani Petrosa (Repsol Honda) parte terzo dalla griglia di questo nuovo round della stagione MotoGP 2011 dando dimostrazione di tutte le sue grandi capacità: dopo un buon avvio si piazza saldo alle spalle di Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), mettendo a referto giri sempre più veloci. A quattro giri dal termine si lancia sul lungo rettilineo e riesce a mettere alle spalle l’uomo di Yamaha che è costretto a cedere la leadership dopo ben 24 giri in testa.

Chiude in terza posizione, di pochi secondi dietro, l’austaliano Casey Stoner (Repsol Honda), riuscito a correggere i problemi al set-up della moto che lo avevano infastidito durante i primi due giorni del weekend.

Quanto successo per il quarto posto ha dell’incredibile: Valentino Rossi (Ducati), partito 9º e lanciato bene per tutti i 28 giri, ha condotto in quarta posizione tutta la gara venendo però beffato di pochissimi millesimi proprio sulla linea del traguardo dall’altro italiano Andrea Dovizioso (Repsol Honda), abile a rimanere sempre dietro a Rossi e ad approfittare del lungo rettilineo finale.

A tagliare il traguardo è poi toccato a Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), che conclude questo terzo round una posizione sopra rispetto quella guadagnata durante il turno di qualifica. Troviamo poi nell’ordine Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini), Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), grande risultato per l’esordiente pilota inglese, Nicky Hayden (Ducati) e, in decima piazza, Randy De Puniet (Pramac Racing).

Completano lo schieramento Toni Elias (LCR Honda), l’italiano Loris Capirossi (Pramac Racing) e Álvaro Bautista (Rizla Suzuki), rientrato dopo il grave infortunio di Qatar.

Quattro i piloti sulla griglia di partenza che non hanno però potuto terminare la gara: Hector Barbera (Mapfre Aspar Team) cade dopo poche curve, e come lui uno sfortunato Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) scivola fuori pista dicendo addio all’obiettivo podio dopo le buone sessioni dei precedenti turni. Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) si vede costretto al ritiro dopo soli pochi giri dal via. Sono invece ben 12 le tornate percorse dall’americano Ben Spies (Yamaha Factory Racing) prima dello scivolone fuori pista costatogli l’abbandono.

Tags:
MotoGP, 2011, bwin GRANDE PREMIO DE PORTUGAL, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›