Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Voglia di riscatto per Alex De Angelis

Voglia di riscatto per Alex De Angelis

Archiviata la gara portoghese, con ben tre cadute, il pilota italiano proverà a rifarsi in occasione del prossimo Monster Energy Grand Prix de France.

Il team JiR si prepara in vista del fine settimana francese dove andrà in scena il quarto Gran Premio della stagione 2011 sul famoso circuito di Le Mans, il Monster Energy Grand Prix de France.

La pista, recentemente modificata, ha perso buona parte del fascino che l’ha resa famosa fra gli appassionati di motociclismo, diventando un percorso impegnativo per freni e sospensioni dati i continui "stop and go" richiesti dalle caratteristiche del tracciato.

I tecnici della squadra di Gianluca Montiron lavoreranno al massimo per ottenere il miglior set-up possibile della MotoBI al fine di assecondare queste continue accelerazioni negative/positive e dare ad Alex De Angelis un veicolo quanto più performante.

Per quel che lo riguarda, il pilota ha lavorato queste due settimane per recuperare lo stato di forma dopo i tre capitomboli del Portogallo, che non gli hanno però impedito di fare una bella rimonta in gara.

Alex De Angelis, Jir Moto2:
"Dopo Estoril ho sfruttato i primi tre o quattro giorni per smaltire le botte prese con le cadute e recuperare forma fisica. Ho comunque lavorato bene con la preparazione atletica e sono tornato al 100%. Sono già concentrato sulla gara di Le Mans perché è un circuito che tutti i piloti hanno sempre trovato complicato, me compreso. Ci sono molte decelerazioni e accelerazioni e dovremo trovare un buon set-up per avere più trazione possibile. Spero che il meteo sia più favorevole che in Portogallo perché lì la pioggia ci ha ostacolato molto, mentre abbiamo bisogno di girare il più possibile per preparare al meglio le qualifiche e la gara".

Tags:
Moto2, 2011, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE, Alex de Angelis, JIR Moto2

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›