Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Inizia all’insegna di Stefan Bradl il weekend Moto2

Inizia all’insegna di Stefan Bradl il weekend Moto2

Il vincitore dello scorso round di Estoril è il migliore del turno mattutino di prove libere del Monster Energy Grand Prix de France. Secondo Thoms Luthi (Interwetten Paddock Moto2), terzo Yuki Takahashi (Gresini Racing Moto2).

Si apre il quarto round di questa stagione 2011 Moto2, con il pilota tedesco di Viessmann Kiefer Racing, vincitore della passata gara portoghese, che fa registrare un crono di 1:39.150 che lo pone davanti a tutti.

Thomas Luthi (Interwetten Paddock Moto2), desideroso di riscattare lo sfortunato epilogo del terzo round di Estoril, chiude secondo (1:39.540) con un ritardo di 390 millesimi rispetto al leader, seguito in terza piazza da Yuki Takahashi (Gresini Racing Moto2) che inchioda il cronometro sull’1:39.558 (+0.408s).

Nella top 5 troviamo il francese Jules Cluzel (NGM Forward Racing), finito 1º nella sfida sui kart del pre evento del giovedì, che passa il traguardo con 1:39.568 (+0.418), seguito in quinta posizione da Julian Simon (Mapfre Aspar Team Moto2), 1:39.589 per lui, con un gap dalla vetta di 0.448s.

Lo schieramento finale prevede poi l’inglese Scott Redding (Marc VDS Racing Team), 6º con 1:39.654, Alex De Angelis (JIR Moto2), 7º con 1:39.662, Aleix Espargaro (Pons HP 40), 8º con 1:39.755, l’attuale Campione del Mondo 125 Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol), 9º con 1:39.764, e a completare il gruppo dei primi dieci, Bradley Smith (Tech 3 Racing) con 1:39.851.

A 18 minuti dal termine della sessione, Ricard Cardus (QMMF Racing Team) scivola all’uscita della chicane (curve 9 e 10) dopo il lungo rettilineo, perdendo probabilmente olio dalla moto e rendendo così pericoloso il tratto di pista: di li a poco, si registra infatti una sequenza di cadute in corrispondenza di quel passaggio, il primo è Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol), e come lui, Julian Simon (Mapfre Aspar Team Moto2), Pol Expargaro (HP Tuenti Speed Up) e Mattia Pasini (Ioda Racing Project). Bandiera rossa e piloti rientrati lentamente ai box per dare il tempo ai commissari di pista di ripulire l’asfalto.

Non terminano però qui le cadute della mattinata: Aleix Espargaro (Pons HP 40) perde il controllo della moto a 11 minuti dal termine del turno, mentre Yuki Takahashi (Gresini Racing Moto2) e Thomas Luthi (Interwetten Paddock Moto2) scivolano fuori pista rispettivamente a 8 e a 2 minuti dalla conclusione.

Andrea Iannone (Speed Master) conclude una posizione oltre la top ten, 1:39.860 per lui, ovvero 710 millesimi dopo Bradl, mentre è 13º Simone Corsi (Ioda Racing Project) con 1:39.924.

Tags:
Moto2, 2011, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE, FP1

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›