Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Warm up movimentato: Stoner ancora il più veloce

Warm up movimentato: Stoner ancora il più veloce

Il pilota australiano di Repsol Honda chiude davanti a tutti anche la sessione della domenica mattina. Come un ombra dietro di lui Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) e Nicky Hayden (Ducati Team).

Parte subito col botto il turno di rifinitura mattutino della classe regina: il Campione del Mondo in carica, Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), scivola fuori pista all’uscita della prima curva ma ne esce per fortuna senza conseguenze spiacevoli, a parte qualche abrasione e la tuta rovinata, mentre la M1 prende fuoco dopo l’impatto violento con l’asfalto. Solo 11º lo spagnolo.

Casey Stoner (Repsol Honda) continua positivamente il fine settimana ma si rende protagonista di un fatto spiacevole a 12 minuti dal termine: all’uscita da una curva trova davanti a se il pilota di casa Randy De Puniet (Pramac Racing), con il quale rischia il contatto. Preso probabilmente dall’adrenalina per il rischio corso, l’australiano affianca il francese e lo colpisce con un pugno sulla spalla: l’accaduto non passa però inosservato ed è attualmente al vaglio dei commissari che decideranno se prendere provvedimenti al riguardo.

Continuando nella lettura della tabella dei tempi, troviamo poi l’italiano Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) che, come nel turno di qualifiche, chiude in seconda posizione, seguito dal pilota Ducati Nicky Hayden.

Anche per Dani Pedrosa (Repsol Honda) stessa piazza conquistata nel turno del sabato pomeriggio, con l’italiano Valentino Rossi (Ducati) a chiudere con lui la top 5.

Troviamo un altro italiano in sesta posizione, Andrea Dovizioso (Repsol Honda), tallonato dalla coppia Monster Yamaha Tech 3, Cal Crutchlow e Colin Edwards, dall’americano Ben Spies (Yamaha Factory Racing) e dall’uomo di Pramac Racing, Randy De Puniet.

Completano lo schieramento Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini), Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), Álvaro Bautista (Rizla Suzuki), Loris Capirossi (Pramac Racing), Hector Barbera (Mapfre Aspar Team) e Toni Elias (LCR Honda).

Tags:
MotoGP, 2011, MONSTER ENERGY GRAND PRIX DE FRANCE, WUP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›