Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Doppio podio in casa Yamaha

Doppio podio in casa Yamaha

I piloti del team Yamaha Factory Racing, Jorge Lorenzo e Ben Spies, possono festeggiare due volte oggi, salendo rispettivamente sul secondo e terzo gradino del podio del Gran Premi Aperol de Catalunya.

L’attuale Campione del Mondo Lorenzo è stato autore di una grande partenza, mentre il compagno Spies ha chiuso ogni possibilità di risalita a Valentino Rossi, dopo solo poche curve dal via.

Dopo il primo giro Casey Stoner (Repsol Honda) è passato al comando ma Jorge Lorenzo è stato bravo a non perderlo mai di vista, fino alla comparsa della bandiera a scacchi. La bandiera bianca sventolata a 13 giri dal termine ha destato qualche preoccupazione, ma non abbastanza grave da costringere qualche pilota al rientro ai box per il cambio moto.

Ben Spies conserva lo stesso ritmo mostrato sin dall’inizio del fine settimana, assicurandosi la terza posizione dopo sole poche curve e mantenendola fino alla linea del traguardo. Il texano è riuscito ad accumulare ben un secondo di vantaggio su Andrea Dovizioso (Repsol Honda) fino alla conquista finale del suo primo podio con i colori Yamaha.

Lorenzo continua la sua marcia da leader nella classifica generale, 7 punti sopra Casey Stoner. Il compagno di squadra Spies balza in avanti di ben cinque posizioni piazzandosi 7º con 36 punti.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
“Sono molto soddisfatto del risultato perchè ho davvero dato il massimo! Ho superato Casey appena partiti ma sapevo che di li a poco mi avrebbe sorpassato. Ho comunque provato a stare con lui, senza mai perdere di vista la sua ruota posteriore. Verso la fine ha cominciato a piovere ma mi è bastato aumentare la concentrazione in curva. Siamo ancora in testa al Campionato, ora vedremo cosa ci riserverà la prossima gara di Silverstone".

Ben Spies, Yamaha Factory Racing
“Abbiamo semplicemente continuato a spingere e spingere, riuscendo lentamente a recuperare terreno su Jorge: non tanto per catturare lui ma più che altro per tener lontano Andrea. La moto è stata grande e mi sono sentito davvero bene in sella. Dopo i primi giri mi sono reso conto che c'era una buona possibilità di finire sul podio e allora ho cominciato a girare più forte che potevo. Abbiamo scelto bene gli pneumatici oggi; abbiamo ottenuto ciò che volevamo e questo ci dà grossa soddisfazione. Voglio ringraziare il team per tutto l'ottimo lavoro fatto. Ora puntiamo lo sguardo verso Silverstone!".

Tags:
MotoGP, 2011, GRAN PREMI APEROL DE CATALUNYA, Jorge Lorenzo, Ben Spies, Yamaha Factory Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›