Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Prima pole position dell’anno per Marco Simoncelli

Prima pole position dell’anno per Marco Simoncelli

Il pilota del team San Carlo Honda Gresini conquista sullo scadere della sessione la sua prima pole nella classe regina. Domani con lui in prima fila Casey Stoner (Repsol Honda) e Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing).

Prende forma quella che sarà la griglia di partenza del quinto round di Catalogna: si accomoderà in prima fila, nella casella numero 1, l’uomo di San Carlo Honda Gresini, Marco Simoncelli, che beffa nelle battute finali Casey Stoner (Repsol Honda) e va a prendersi la prima pole position della sua carriera nella classe regina. Messe da parte tutte le polemiche seguite all’incidente di Le Mans, l’italiano è il più veloce del gruppo e blocca il cronometro sul 1:42.413, levando 7 decimi al precedente miglior risultato.

Dal centro della prima fila scatterà domani il pilota Repsol Honda Casey Stoner, perfetto nelle prime tre sessioni di questo weekend catalano. L’australiano taglia la linea d’arrivo con un crono di 1:42.429, a soli 16 millesimi dal primo.

Con loro, ad occupare la terza casella della prima linea, ci sarà l’attuale Campione del Mondo Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) che nelle battute finali fa registrare un tempo di 1:42.728, con un ritardo di 315 millesimi da Marco Simoncelli.

Apre la seconda fila il compagno di squadra di Lorenzo, l’americano Ben Spies (Yamaha Factory Racing) che termina 4º a soli 329 millesimi dalla vetta (1:42.742 per lui). Al suo fianco l’italiano Andrea Dovizioso (Repsol Honda) che conquista la quinta casella della griglia di partenza con un crono di 1:42.749 (+0.336s). Completa la linea l’esordiente Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), il primo a superare la barriera dell’1:43 di soli 202 millesimi (+0.789s).

Valentino Rossi si accomoderà nella prima casella della terza fila: l’italiano chiude 7º con un tempo di 1:43.223 (+0.810s). Con lui il compagno di squadra Nicky Hayden, autore di un crono di 1:43.228 (+0.815s), e lo spagnolo Álvaro Bautista (Rizla Suzuki) che conclude con un 1:43.447 (1.034s).

Da segnalare ad avvio sessione la caduta dell’altro esordiente della classe regina, il ceco Karel Abraham (Cardion AB Motoracing): per lui fuori pista sulla ghiaia con danni alla moto e possibile frattura del polso sinistro.

Tags:
MotoGP, 2011, GRAN PREMI APEROL DE CATALUNYA, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›