Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I piloti Repsol Honda nel quartier generale della Red Bull Racing F1

I piloti Repsol Honda nel quartier generale della Red Bull Racing F1

Lungo il cammino che li ha portati sul circuito di Silverstone, dove nel fine settimana si terrà l'AirAsia British Grand Prix, i piloti Repsol Honda, Casey Stoner e Andrea Dovizioso, hanno fatto tappa a Milton Keynes, dove hanno visitato le strutture della Red Bull Racing.

Andrea e Casey sono stati accompagnati in un ampio tour del complesso Red Bull F1, osservando come lavorano gli attuali campioni del mondo F1. La coppia di piloti, inoltre, ha provato il simulatore F1 utilizzato da Sebastian Vettel e Mark Webber per la preparazione delle gare.

Casey Stoner:
"È stata una giornata fantastica: osservare tutta la tecnologia usata in F1 in prima persona. D'ora in poi, quando guarderò una gara F1, ne saprò un po' di più su quello che c'è dietro, e avrò modo di capire cosa i piloti stanno affrontando in quel preciso momento. L'esperienza col simulatore mi ha mostrato quanto in ritardo può avvenire la frenata: è stata una grande emozione. Vorrei ringraziare tutti i ragazzi della Red Bull per la giornata incredibile che mi hanno regalato".

Andrea Dovizioso:
"Oggi ho visto qualcosa di molto speciale: non potete immaginare quante persone ci siano dietro le quinte occupate nel lavoro che serve ad assicurarsi che tutto sia perfetto per la buona riuscita di una gara F1. So bene quanto sia possibile sviluppare una moto, ma con le macchine non sembra esserci limite. Non è stato facile provare il simulatore: quando ho visto il tempo sul giro, di certo non era una cosa della quale essere fieri! La frenata all'ingresso della curva è davvero strana, è un qualcosa che non ti aspetti. Ho fatto 15 giri, ma è stato praticamente impossibile migliorarsi!"

Tags:
MotoGP, 2011, AIRASIA BRITISH GRAND PRIX, Casey Stoner, Andrea Dovizioso, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›