Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo a Silverstone per difendere la leadership

Lorenzo a Silverstone per difendere la leadership

Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) guida la classifica generale del Campionato del Mondo MotoGP, mentre la stagione 2011 giunge al suo sesto appuntamento, l'AirAsia British Grand Prix.

La battaglia per il titolo continua con l'avvicinarsi del prossimo round di Silverstone, con Lorenzo leader della classifica ed un agguerrito Casey Stoner (Repsol Honda) ad inseguirlo a soli sette punti. Il pilota maiorchino è pronto: è sempre stato un grande appassionato di questo circuito tanto da dominare l'intero weekend dell'anno scorso con la conquista di pole position, vittoria e giro più veloce.

Stoner, dal canto suo, si trova in un ottimo stato di forma, e lo testimoniano le vittorie nelle ultime due gare di questo Campionato. Se l’australiano salirà sul gradino più alto di Silverstone, sarà il primo pilota Honda a vincere tre gare MotoGP consecutive da quando Valentino Rossi ci riuscì nel 2003. Per il Campione del Mondo 2008 questa sarà la partenza numero 150 della sua carriera.

Andrea Dovizioso (Repsol Honda), finito secondo sul podio di Silverstone lo scorso anno, torna in Inghilterra con la voglia di ripetersi e perché no, puntare sempre più in alto in classifica: per ora è terzo.

Valentino Rossi (Ducati Team), grande assente della passata stagione a causa delle lesioni riportate nell'incidente del Mugello, proverà a ritrovare un podio che lo ha visto protagonista una sola volta nel 2011. Sfida doppia per l'italiano che arriva sul circuito londinese con appena 20 giri d'esperienza grazie al test con la Ducati da strada di poche settimane fa. Il suo compagno di squadra, Nicky Hayden, ha tagliato il traguardo 4º nel 2010, dopo aver chiuso la sessione di qualifiche una posizione sopra il suo ex compagno Casey Stoner.

L'esordiente Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), forte del miglior risultato stagionale di Montmeló (settimo), è carico e pronto per il suo GP casalingo. Crutchlow qui ha vinto due volte partendo dalla pole nel campionato inglese superbike 2010. Il suo risultato catalano, tra l’altro, è il migliore dal 6º posto di James Toseland ad Indianapolis nel 2009.

Solo bei ricordi per Ben Spies (Yamaha Factory Racing) a Silverstone: per lui primo podio in MotoGP e che miglior momento per tornare sul 'luogo del delitto' dopo il primo podio di questa stagione? L’obiettivo è chiaro: abbandonare la settima posizione nel mondiale per piazze più consone ad un pilota ufficiale Yamaha.

Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) arriva in Inghilterra fiducioso dopo la pole position ottenuta in Catalogna, sfortunamente non sfruttata a dovere. Il sesto posto non vale una vittoria, ma riportare una Honda Satellite davanti a tutti sulla griglia di partenza è lavoro per predestinati: l’ultimo a riuscirci fu, guarda caso, Casey Stoner nel 2006 in Qatar.

Randy de Puniet (Pramac Racing Team) ha conquistato la seconda casella della prima fila sulla griglia di partenza di Silverstone 2010. Arrivato fino alla terza posizione, si è poi dovuto accontentare della sesta a causa di alcuni problemi allo pneumatico anteriore.

Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) ha corso sul circuito inglese in Moto2 nel 2010, mentre in questa stagione è andato ai punti in quattro delle sue prime cinque gare MotoGP, con tre arrivi in top ten.

Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3) farà il suo ritorno a Silverstone, dopo aver saltato il GP di Catalogna ed aver interrotto una sequenza di presenze in MotoGP che durava dal 2003. Edwards, qualificato decimo, ha chiuso in nona piazza il GP inglese dello scorso anno.

Hiroshi Aoyama del team San Carlo Honda Gresini torna sullo scenario della sua lesione alla schiena della passata stagione: l'incidente, accaduto durante la sessione di warm up, gli costò la lesione ad vertebra e l'assenza da ben sei GP.

Mancherà ancora una volta il pilota Repsol Honda Dani Pedrosa, che continuerà il suo processo di recupero dall'infortunio alla clavicola destra seguito alla caduta di Le Mans.

Tags:
MotoGP, 2011, AIRASIA BRITISH GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›