Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Crutchlow grande assente di Silverstone

Crutchlow grande assente di Silverstone

Il pilota del team Monster Yamaha Tech 3 si è fratturato la clavicola sinistra durante il turno di qualifiche dell'AirAsia British Grand Prix. Ottava posizione per il compagno di squadra Colin Edwards.

Il team Monster Yamaha Tech 3 ha subito un altro duro colpo quest'oggi con la conferma dell'impossibilità di Cal Crutchlow di prendere parte al round casalingo di domani. L'idolo del pubblico di casa, dopo soli tre giri nel turno del pomeriggio, ha perso il controllo della sua YZR-M1 all'entrata della seconda curva.

L'inglese è atterrato violentemente sulla spalla sinistra ed è stato subito preso in cura dallo staff medico a bordo pista prima di venir trasferito al Centro Medico di Silverstone. Al pilota è stata diagnosticata la frattura della clavicola destra ed una piccola commozione cerebrale. Il 25enne dovrà quindi rinunciare a questo sesto appuntamento della stagione nella speranza di recuperare in tempo per il prossimo round di Assen.

L'infortunio di Crutchlow giunge appena otto giorni dopo l'incidente del compagno di squadra Colin Edwards, in cui si fratturò la clavicola destra durante le libere del GP di Catalogna. Il pilota americano, dopo uno straordinario recupero, è tornato in pista per il fine settimana inglese chiudendo brillantemente la seconda giornata con un'ottava posizione finale. Nonostante il dolore, Edwards ha messo a referto un tempo di 2:04.508 terminando davanti a piloti in condizioni fisiche decisamente migliori.

Colin Edwards:
“La mia spalla risponde bene, ma il dolore alle costole mi sta uccidendo: questo è il problema principale al momento. Sento dolore quando respiro, tossisco o starnutisco: ciò mi impedisce di piegare la moto come vorrei nei cambi di direzione veloci. Nonostante tutto, riuscire a conquistare un posto sulla terza fila della griglia è un grande risultato, considerando che solo una settimana fa ero in un letto d'ospedale a Barcellona con la clavicola a pezzi. Sono fiducioso per domani ma so bene sarà davvero dura: stringerò i denti e farò del mio meglio. I ragazzi di Monster Yamaha Tech 3 sono sempre stati fantastici con me nel corso di questi ultimi anni. Proprio per questo cercherò di regalar loro un grande risultato. Quello che è successo a Cal mi ha lasciato senza parole. Salterà la sua gara, davanti al suo pubblico, quindi posso immaginare come si senta. Io sono il testimone vivente di quanto può essere rapida la fase di recupero, e proprio per questo gli faccio i miei più cari auguri e spero di rivederlo in pista ad Assen".

Herve Poncharal – Team Manager:
“L'infortunio di Cal proprio non ci voleva: so quanto ci tenesse a correre davanti al suo pubblico. È stato veloce per tutto il weekend, e proprio per questo nutrivamo grandi speranze per una sua conclusione fra i primi 6. Oggi la pista era piuttosto fredda e dalle immagini TV si può capire che le gomme non erano per niente in temperatura. Adesso sta soffrendo ma la cosa che gli dà sicuramente più fastidio è il dover rinunciare al suo pubblico. Se mi fermo un attimo a pensare mi chiedo che fine possa aver fatto la nostra fortuna: solo otto giorni fa stavamo parlando dell'infortunio di Colin e ora invece tocca a Cal. Suppongo che l'unica, magra, consolazione per Cal è che Colin è tornato in sella alla sua moto nel giro di una settimana, per questo rimaniamo ottimisti e fiduciosi per un suo rientro ad Assen. Colin è stato fantastico: ha dimostrato tutta al sua forza e la sua volontà con lo straordinario risultato di oggi pomeriggio”.

Tags:
MotoGP, 2011, AIRASIA BRITISH GRAND PRIX, Cal Crutchlow, Colin Edwards, Monster Yamaha Tech 3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›