Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Casey Stoner terzo, Andrea Dovizioso quinto

Casey Stoner terzo, Andrea Dovizioso quinto

Dopo la cancellazione delle FP2 di ieri, questa mattina i piloti del team Repsol Honda hanno avuto l’opportunità di lavorare sul set-up delle loro RC212V con la pista asciutta. Nel pomeriggio Stoner chiude 3º, Dovizioso 5º e Aoyama 12º.

Non comincia nel migliore dei modi il venerdì mattina di Assen: nei primi quindici minuti, tutti i tre piloti Repsol Honda vanno a terra. Casey Stoner è protagonista di una brutta curva all’altezza della curva numero 9, per sua fortuna senza conseguenze. Stessa sorte per Andrea Dovizioso che va giù nello stesso giro e nella stessa curva di Stoner: dopo una visita al centro medico, alll’italiano è stato dato il ‘via libera’ rimendiando un piccolo infortunio al piede sinistro e una leggera botta alla schiena e al collo.

Questione di pochi minuti e anche Hiroshi Aoyama, sostituto per l’occasione di Dani Pedrosa, scivola alla curva numero 13: subito visitato, ha abbandonato poco dopo la struttura senza il minimo problema.

I tre piloti sono poi tornati in sella alle loro moto approfittando del resto della sessione per riprendere confidenza e lavorare sul set-up per il turno di qualifica. Fortunatamente il tempo si è mantenuto asciutto per la sessione pomeridiana, permettendo a Casey Stoner di ottenere un posto in prima fila per la gara di domani. Andrea Dovizioso scatterà dalla quinta posizione, mentre Hiroshi Aoyama dalla 12esima.

Casey Stoner, Repsol Honda
“La giornata non è iniziata benissimo, vista la caduta di questa mattina. La nostra confidenza è diminuita e non ce la sentivamo di spingere troppo. Inoltre abbiamo avuto dei problemi con il lato sinistro delle gomme, perché non riescono ad entrare in temperatura in tempi brevi e sono costretto a sprecare tempo in tutte le curve sinistre. Ma non è tutto: abbiamo notato una leggera mancanza di stabilità nel posteriore, quindi avremo di che lavorare stasera e domani durante la sessione di rifinitura. Il turno di qualifica è andato bene, siamo soddisfatti della prima fila e non credo che avremmo potuto girare con il tempo di Marco. È stato veloce e costante per tutto il weekend. Forse quello che ci è mancato è proprio il ritmo, e spero avremo modo di recuperare domani”.

Andrea Dovizioso, Repsol Honda
“Sono contento del risultato finale di oggi. Partire dalla seconda fila, a cinque decimi dal pilota più veloce è positivo, soprattutto dopo l’incidente di questa mattina. Sono caduto all’uscita della curva numero 9 al secondo giro per colpa di una piccola zona umida vicina alla striscia bianca a bordo pista. La moto mi ha disarcionato e ho picchiato violentemente a terra, per fortuna senza nessuna conseguenza negativa, a parte del dolore alla schiena e al collo. Questa mattina abbiamo perso 45 minuti, quindi spero che domani il tempo tenga regalandoci un warm up all’asciutto per consentirci di apportare gli ultimi cambiamenti al set-up. Sono fiducioso per la gara, ma sarà importante fare attenzione nei primi giri perché con queste condizioni non ci viene facile portare le gomme in temperatura”.

Hiroshi Aoyama, Repsol Honda
“Non è stato un weekend facile finora. Ieri non ho avuto molto tempo a disposizione per lavorare sulla moto, ed inoltre, questa mattina ho avuto un incidente ad inizio turno. Ho visto Casey e Andrea cadere in una curva sinistra e ho subito pensato a rimanere attento perché qui è molto difficile avere grip nelle curve sinistre. Ma poche curve dopo sono andato giu anche io, rimanendo del tutto spiazzato. Ho sbattuto la schiena a terra, e ho subito sentito gran dolore: nella Clinica Mobile mi hanno fatto un’iniezione per permettermi di affrontare le qualifiche, ma alla fine il dolore è rimasto lo stesso. Spero di riposare stanotte e di recuperare per domani”.

Tags:
MotoGP, 2011, IVECO TT ASSEN, Casey Stoner, Andrea Dovizioso, Hiroshi Aoyama, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›