Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Puig conferma un possibile ritorno di Pedrosa al Mugello

Puig conferma un possibile ritorno di Pedrosa al Mugello

Il manager del pilota Repsol Honda fa il punto della situazione e spiega i motivi di una fase di recupero così lunga.

Alberto Puig, manager di Dani Pedrosa, ha rilasciato qualche aggiornamento sullo stato fisico del pilota catalano, che dopo essere stato operato per la frattura della clavicola post Le Mans, è dovuto tornare sotto i ferri solo una settimana fa: "Dani si è sottoposto ad un altro intervento chirurgico per correggere un problema con un frammento osseo della clavicola, ma ora sta decisamente meglio e sente molto meno dolore. È naturalmente voglioso di tornare in sella alla sua moto, ma preferisce affrontare le cose con i tempi giusti, senza fretta. A breve comincerà a fare qualche esercizio fisico e darà del suo massimo per tornare al Mugello".

L'assenza di Dani Pedrosa nel GP di Catalogna ha scatenato ogni genere di commento ai quali Puig preferisce però non rispondere: "Quello che dice la gente non si può controllare, io ho più volte detto la mia opinione sull'accaduto. Subito dopo la Francia Dani è stato operato, ma la fretta di tornare per Montmeló gli è costata cara, perché un piccolo movimento dell'osso lo ha poi costretto a tornare dal chirurgo per la correzione, causando tutto questo ritardo nella fase di recupero. Senza questo problema, probabilmente sarebbe potuto tornare per Montmeló o per Silverstone, ma ormai quel che è fatto, è fatto".

Alberto Puig ha poi aggiunto: "Sappiamo già che Dani è un ragazzo che ha le ossa fragili e se dovesse cadere ancora sarebbero più guai che altro. Dani ritiene che sia più sensato tornare quando le capacità di far bene sono alte, perché non è da lui non riuscire a dare il massimo. Comunque ora l'importante è voltare pagina e cercare di esserci al Mugello".

Nonostante l'assenza da quattro gran premi, e la conseguente perdita di chance per la conquista del titolo, Puig è convinto che Pedrosa non dovrebbe ritenere ormai persa la stagione: "No, non vogliamo rassegnarci per questa stagione ne pensare già al 2012. L'importante è che Dani torni a sentirsi a suo agio sulla moto, che riprenda il ritmo per concludere al meglio la restante parte del Campionato, magari vincendo anche qualche gara".

La figura di Alberto Puig è in genere direttamente collegata a quella di Dani Pedrosa, e proprio per questo ha poi spiegato cosa lo ha portato ad Assen nonostante l'assenza del pilota catalano: "La verità è che mi piace molto questo circuito. Avevo voglia di tornare a bordo pista per assistere ad una sessione MotoGP, ed inoltre trovo interessante veder girare i giovani della Rookies Cup".

"Volevo assistere all'uscita di Aoyama sulla moto ufficiale, ma sfortunatamente stamattina è caduto. Per fortuna non ci sono state conseguenze, ma viste le pessime condizioni della pista è stata davvero una fortuna che non sia successo niente di brutto. Posso capire quello che prova in questo momento: è tutto nuovo intorno a lui, dalla moto allo staff che compone la squadra, ma sono sicuro che dentro di se è entusiasta per questa incredibile opportunità che Honda ha deciso di offrirgli".

Tags:
MotoGP, 2011, IVECO TT ASSEN, Dani Pedrosa

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›