Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Simoncelli il più veloce di tutti: seconda pole stagionale

Simoncelli il più veloce di tutti: seconda pole stagionale

L’italiano del team San Carlo Honda Gresini conquista la seconda pole position in carriera in MotoGP. Al suo fianco Ben Spies (Yamaha Factory Racing) e Casey Stoner (Repsol Honda).

Continua la striscia positiva iniziata con le libere di ieri del pilota italiano Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini), che abbassa ripetutamente il miglior tempo dell’intera sessione fino a firmare il crono definitivo di 1:34.718. Per lui seconda pole position della stagione.

Mantiene un ritmo sostenuto per tutto il turno l’americano Ben Spies (Yamaha Factory Racing), che riesce anche a balzare in vetta alla tabella dei tempi ma che si deve poi accontentare della seconda posizione, a soli 9 millesimi da Simoncelli (1:34.727 per lui).

Casey Stoner (Repsol Honda) completa la prima fila riuscendo a far segnare nelle battute finali un crono di 1:35.008 (+0.290s), scongiurando così il pericolo di una possibile qualifica lontano dalla prima fila (risultato arrivato solo ad Estoril).

Si apre con Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) la seconda fila: il maiorchino conclude 4º con un ritardo dalla testa di 425 millesimi (1:35.143 per lui), e sarà affiancato dall’italiano Andrea Dovizioso (Repsol Honda), in quinta posizione con un tempo di 1:35.244 (+0.526s), e dall’esordiente Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), autore di uno strepitoso weekend, testimonianza del perfetto recupero dall’operazione post Silverstone. Per l’inglese, sesto piazza sulla griglia di partenza con un crono di 1:35.329 (+0.611s).

Terza fila che vede in settima posizione l’altro esordiente della classe regina Karel Abraham (Cardion AB Motoracing): il ceco blocca il cronometro su 1:35.472 (+1.024s) ed è la prima Ducati classificata. Scatterà alla sua destra l’americano del team Monster Yamaha Tech 3 Colin Edwards, che mette a referto un 1:35.818 (+1.100s), mentre chiude il trio il connazionale Nicky Hayden (Ducati Team), 9º con 1:35.866 (+1.148s).

Randy De Puniet (Pramac Racing) si accomoderà in decima posizione, aprendo la quarta fila, mentre per trovare Valentino Rossi dobbiamo scendere fino all'11ª piazza: il nove volte Campione del Mondo registra qualche problema in avvio di sessione, risolti, relativamente, solo nelle battute finali. Completa la quarta fila il pilota giapponese Hiroshi Aoyama (Repsol Honda), sostituto dell’infortunato Dani Pedrosa per questo round olandese.

Cadute nella parte finale del turno: out Toni Elias (LCR Honda) e Loris Capirossi (Pramac Racing). L’italiano viene disarcionato dalla propria moto a circa 10 minuti dal termine, cadendo violentemente a terra e picchiando la testa sul terreno: soccorso immediatamente dallo staff medico a bordo pista, è stato poi subito trasportato all’ospedale di Assen.

Tags:
MotoGP, 2011, IVECO TT ASSEN, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›