Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Spies in prima fila ad Assen

Spies in prima fila ad Assen

Nel pomeriggio il pilota del team Yamaha Factory Racing Ben Spies conquista la miglior qualifica personale della stagione.

Forte del buon lavoro fatto sul set-up della moto, il texano ha girato mantenendo un buon ritmo anche durante il lungo turno di libere della mattinata: sulla pista asciutta ha abbassato di ben 15 secondi il tempo messo a referto ieri nella prima ed unica sessione di libere del weekend. Sempre rimasto fra i tempi più rapidi del pomeriggio, l’americano ha visto sfumare l’ultima possibilità per la conquista della pole quando Loris Capirossi è caduto nel giro finale. Domani scatterà dal centro della prima fila, affiancato da Marco Simoncelli e Casey Stoner.

Il Campione del Mondo Jorge Lorenzo gira con lo stesso ritmo del compagno di squadra durante la sessione mattutina e termina quarto alle sue spalle, nonostante qualche problema con il set-up della M1. Il pomeriggio di qualifiche si è rivelato altrettanto impegnativo, con Lorenzo capace di migliorare rispetto all’ultimo turno di libere ma costretto ancora in quarta posizione per la mancanza dei giusti settaggi nell’affrontare le veloci chicane.

Ben Spies, Yamaha Factory Racing
“La migliore qualifica dell’anno: è stata senza dubbio una buona sessione per noi. Ci sarebbe piaciuto ottenere la pole position, ma purtroppo nel mio giro veloce Loris è andato giù e le bandiere gialle hanno cominciato a sventolare. Chiaramente un po’ mi dispiace, ma sono molto più preoccupato per la sua salute. Tutto sommato è stata un buon turno, la moto ha lavorato veramente bene, e sono fiducioso per domani. Non so cosa ci riserverà il cielo, ma proveremo a fare del nostro meglio con qualsiasi condizione”.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
“Quella di oggi è stata una sessione complicata. Ci siamo fermati parecchie volte, sia durante la mattinata che nel pomeriggio. Comunque, la cosa più importante è poter partire vicino ai nostri rivali diretti domani, anche se sono consapevole che non sarà per niente facile centrare il risultato importante. Ho avuto qualche problema nelle curve veloci oggi e mancava il grip nel posteriore, quindi direi che abbiamo lavoro da fare per domani. Sono sicuro che la squadra farà un buon lavoro per essere competitiva al massimo nel tentativo di salire sul podio nel giorno del 50° anniversario. Ovviamente il tempo atmosferico non aiuta e dovremmo quindi essere pronti per tutti i tipi di condizioni possibili”.

Tags:
MotoGP, 2011, IVECO TT ASSEN, QP, Ben Spies, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›