Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Marc Marquez conquista la Cattedrale di Assen

Marc Marquez conquista la Cattedrale di Assen

L’attuale Campione del Mondo 125 Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) mette le mani sulla sua seconda vittoria stagionale. Secondo Kenan Sofuoglu (Technomag-CIP), terzo Bradley Smith (Tech 3 Racing).

La classe intermedia scende in pista per il settimo round del Campionato del Mondo 2011. L’Iveco TT Assen è testimone della seconda vittoria stagionale dell’attuale Campione del Mondo 125 Marc Marquez, che già l’anno scorso trionfò sul circuito olandese con la classe cadetta. L’uomo del team CatalunyaCaixa Repsol parte benissimo e comanda il gruppo fino alla fine del primo giro, dove però si vede costretto a cedere il testimone all’italiano Simone Corsi, del team Ioda Racing Project.

Marquez continua la sua gara rimanendo sempre fra le prime quattro posizioni, senza mai staccarsi dalla testa: al decimo giro è 3º, sale di una posizione in quello succesivo, fino alla tornata numero diciassette, dove riesce a mettersi alla spalle Yuki Takahashi (Gresini Racing Moto2) , Bradley Smith (Tech 3 Racing) e Kenan Sofuoglu (Technomag-CIP), volando verso vittoria finale.

Scivolano nelle retrovie gli altri due occupanti della prima fila, Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) e Simone Corsi (Ioda Racing Project): il tedesco, attuale leader del Campionato, cade a pochi giri dalla conclusione, mentre l’italiano, dopo un buon avvio, si deve accontentare della 14esima posizione finale.

Lanciato dalla settima piazza Kenan Sofuoglu (Technomag-CIP) guadagna posizioni e risale lentamente la classifica fino a far sua la temporanea leadership all’undicesimo giro. Bastano però sei tornate a Marc Marquez per cancellare ogni speranza di una prima vittoria in carriera per il pilota turco.

Il giapponese del team Gresini Racing Moto2, Yuki Takahashi, mantiene un buon ritmo lungo tutta la gara, salendo fino alla seconda posizione. Una caduta verso la fine, lo priva però di un meritato posto in top3.

Strepitoso l’avvio di gara dell’inglese Bradley Smith (Tech 3 Racing) che già nel primo giro balza dalla decima posizione alla seconda, rimanendo poi ancorato alla testa del gruppo per tutta la durata della prova, ed arrivando addirittura in seconda posizione a tre tornate dal termine, quando è costretto a cedere il passo al turco Kenan Sofuoglu.

Nella classifica finale il primo pilota italiano è Mattia Pasini (Ioda Racing Project), giunto 6º. Alex Baldolini (NGM Forward Racing) chiude 11º, Andrea Iannone (speed Master) 12º, Simone Corsi (Ioda Racing Project) 14º, Claudio Corti (Italtrans Racing Team) 15º, e Michele Pirro (Gresini Racing Moto2) 17º.

Tags:
Moto2, 2011, IVECO TT ASSEN, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›