Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La classe regina pronta per il Mugello

La classe regina pronta per il Mugello

Continua il periodo ricco d’azione per la massima categoria che si prepara all’ottavo appuntamento della stagione 2011, il Gran Premio d’Italia TIM.

Il fitto calendario del Campionato del Mondo MotoGP prevede, per il prossimo fine settimana, l’ottavo round della stagione, il GP di Italia del Mugello. Il Gran Premio D’Italia TIM si terrà solo una settimana dopo l’Iveco TT Assen, e si unisce ai precedenti appuntamenti di Silverstone e Catalogna a formare un intenso periodo che prevede 6 gare in 8 settimane.

Dopo aver allungato il proprio vantaggio in testa alla classifica generale fino a 28 punti, Casey Stoner proverà in Italia a continuare la striscia positiva di risultati collezionati. Il secondo posto di Assen ha fatto segnare il podio numero 49 per l’australiano nella classe regina, e con il prossimo diventerà il 12º pilota in assoluto a raggiungere il traguardo dei 50.

A mettere il fiato sul collo a Stoner ci penserà Jorge Lorenzo: per il Campione del Mondo in carica, riuscito a rimediare un sesto posto ad Assen dopo la caduta durante il primo giro, una prima vittoria nella classe regina al Mugello significherebbe un grosso passo in avanti nella sfida per il titolo con l’australiano. L’obiettivo di Andrea Dovizioso sarà sicuramente far bene davanti al proprio pubblico, forte delle conclusioni fra i primi 3 delle ultime 2 prove del Campionato che lo hanno portato a soli 9 punti da Lorenzo.

Occhi puntati su Valentino Rossi e il team Ducati, concentrati nel portare a termine un buon weekend di gara di fronte ai numerosi fan e supporter. I 30 secondi di differenza con il vincitore di Assen, Ben Spies, sono un chiaro segno di quanto lavoro ancora sia necessario, anche se l’italiano è legato a questa pista da un record senza precedenti: tra il 2002 e il 2008 ha conquistato ben 7 vittorie successive. La gara dello scorso anno gli costò un grave infortunio alla gamba che lo mise fuori dai giochi per quasi tutto il fine settimana: proprio per questo motivo l’italiano ha voglia di riscattarsi e di scendere in pista il più presto possibile.

Il Mugello segnerà il ritorno, dopo tre GP, dello spagnolo Dani Pedrosa: il pilota Repsol Honda, fermo per una frattura alla clavicola destra rimediata durante il GP di Le Mans, ha confermato lunedì che scenderà in pista sul circuito toscano, dove l’anno scorso vinse il primo dei quattro GP che lo videro salire sul gradino più alto del podio.

Ben Spies arriva in Italia fresco della vittoria del settimo appuntamento stagionale di Assen, che lo ha consacrato il primo americano a vincere una gara dopo il trionfo di Nicky Hayden a Laguna Seca del 2006.

Proprio il suo connazionale sarà impegnato nel non sfigurare davanti al pubblico del proprio team, mentre il giapponese Hiroshi Aoyama tornerà nei box di San Carlo Honda Gresini dopo la comparsata olandese di settimana scorsa dove sostituì l’infortunato Pedrosa. Il suo compagno di squadra Marco Simoncelli darà tutto se stesso per ottenere quel primo podio in classe regina che continua a sfuggirgli, nonostante le cinque prime file conquistate in questo 2011 (con 2 pole, in Catalogna e ad Assen): l’italiano spera di interrompere la serie negativa regalando il primo successo a se stesso e al suo team davanti ad un pubblico che sicuramente gli darà tutto il supporto possibile.

La coppia Monster Yamaha Tech 3, Colin Edwards e Cal Crutchlow, si presenta in uno stato di forma strepitoso: il Mugello rappresenterà per Crutchlow l’ennesima pista da scoprire in questa sua carriera d’esordio. Toni Elias (LCR Honda) vuole dare il massimo nella gara più importante per la sua squadra, mentre Héctor Barberá (Mapfre Aspar), Álvaro Bautista (Rizla Suzuki) e l’esordiente Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), saranno tutti alla ricerca di risultati positivi e punti utili alla classifica generale. Randy De Puniet, sarà l'unico a scendere in pista con i colori del team Pramac Racing dopo che lo staff medico incaricato di esaminare l'infortunio del suo compagno di squadra, Loris Capirossi, lo ha ritenuto inadatto a scendere in pista a causa di alcune costole fratturate e del forte dolore alla spalla seguiti all'incidente avvenuto durante il turno di qualifiche di Assen.

Tags:
MotoGP, 2011, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›