Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Ben Spies in prima fila al Mugello

Ben Spies in prima fila al Mugello

Piloti Yamaha Factory Racing che partiranno al centro delle prime due file nell'appuntamento di domani con il Gran Premio d'Italia TIM, ottavo round della stagione 2011.

L’americano del team Yamaha Factory Racing ha conquistato il secondo posto durante il turno di qualifiche del Gran Premio d’Italia TIM tenutosi quest’oggi. Il vincitore di Assen ha sfruttato al massimo i minuti iniziali della sessione, quando la pista era ancora asciutta, ed ha fatto registrare il suo tempo più veloce nel 10º giro degli 11 completati.

Spies ha poi deciso di riposare per il resto della sessione, sicuro del fatto che la sua postazione sulla griglia di partenza difficilmente sarebbe stata messa a rischio con l’asfalto bagnato.

La sessione pomeridiana di Jorge Lorenzo è stata un po’ più complicata: il pilota maiorchino era ancora a caccia del suo miglior crono quando la pioggia ha cominciato a cadere. Lorenzo si è visto così negare ulteriori possibilità utili al suo scopo, finendo al centro della seconda fila in vista della gara di domani. Risultato senza dubbio frustrante, dopo l’eccezionale tempo fatto registrare durante l’ultimo turno di libere mattutino (1:48.080).

Ben Spies, Yamaha Factory Racing
“Abbiamo più o meno avuto tutti dieci giri a disposizione oggi pomeriggio, ed abbiamo usato solo un set di pneumatici quindi domani certamente non mancheranno. Dopo il turno di oggi pomeriggio siamo abbastanza decisi su quali gomme useremo domani. Sarebbe stato sicuramente meglio avere condizioni di asciutto per tutta l’ora, ma alla fine abbiamo visto come è andata. Riteniamo che la moto si possa ancora migliorare sotto certi aspetti: l’obiettivo sarà quindi procedere nello sviluppo e lottare per un posto sul podio”.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
“Questa mattina ho girato con un buon ritmo per tutto il turno. La moto ha fatto il suo dovere, ma alla fine della sessione di qualifiche non sono riuscito ad apportare nessun miglioramento. Guidare sul bagnato è rischioso, e solo chi è disposto a correre tali rischi può conquistare la pole. È un vero peccato perché sinceramente speravo in qualcosa di più! Per domani l’obiettivo è rimanere con il gruppo di testa e proprio per questo è importante partire bene. Tutto il team è concentrato ed occupato nel lavoro di sviluppo e spero di poter ripagare tutti i loro sforzi salendo di nuovo sul podio!”

Tags:
MotoGP, 2011, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, QP, Jorge Lorenzo, Ben Spies, Yamaha Factory Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›