Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Secondo posto che vale una vittoria per Dovizioso

Secondo posto che vale una vittoria per Dovizioso

Nell’ottavo appuntamento della stagione 2011, il team Repsol Honda vede salire sul podio sia Andrea Dovizioso che Casey Stoner.

Il Gran Premio d'Italia TIM, ottavo appuntamento del Campionato del Mondo MotoGP 2011, si chiude con Andrea Dovizioso sul secondo gradino del podio (il terzo consecutivo della stagione) e Casey Stoner sul terzo (il settimo da otto gare).

Casey Stoner ha condotto la gara con relativa facilità per ben 17 giri, dovendosi poi arrendere alla mancanza di grip probabilmente causata da una errata pressione degli pneumatici per i 54 gradi presenti sull'asfalto. Non è stato purtroppo in grado di rispondere all'attacco di Lorenzo a 6 giri dal termine, e nella battaglia finale contro il suo compagno di squadra, nulla ha potuto al cospetto di un Dovizioso esaltato dal supporto incredibile offerto dai tifosi.

Dani Pedrosa ha celebrato nel migliore dei modi il suo ritorno nelle competizioni, dopo un mese e mezzo di assenza per l'operazione alla clavicola destra. Lo spagnolo ha stretto i denti e sopportato il dolore intenso, mantenendo un buon ritmo di gara e tagliando il traguardo in ottava posizione. Pedrosa non solo è stato in grado di portare a termine una gara di ben 23 giri dalle elevate esigenze fisiche, ma è anche riuscito ad eguagliare i tempi sul giro del gruppo di testa.

Andrea Dovizioso, Repsol Honda
"Il Mugello è sempre speciale e salire sul podio è incredibile. Oggi sono stato il primo ed unico pilota italiano sul podio, e questo rende il risultato ancora più importante. Il supporto dei tifosi è stato incredibile e mi hanno motivato un sacco, soprattutto nei momenti di stanchezza dovuti all'intensità della gara. Questa mattina abbiamo perfezionato il set-up per avere maggiore stabilità con l'anteriore ed infatti il feeling con la moto è aumentato. Abbiamo fatto una buona partenza e siamo stati competitivi per tutta la gara. Nella prima parte ho duellato con Jorge per la seconda posizione, ma alla fine, il sorpasso di Casey mi ha regalato il secondo posto. Non è stato facile, Casey girava veloce e non lo riuscivo a superare dove volevo e ho dovuto pazientare fino all'ultimo giro. Questo secondo posto è molto importante per la classifica generale e lo devo alla mia squadra: ringrazio loro e tutte le persone che mi hanno supportato".

Casey Stoner, Repsol Honda
"Non posso dire di essere totalmente soddisfatto del risultato di oggi, abbiamo iniziato la gara molto forte, però abbiamo avuto un problema con le gomme dopo pochi giri. Crediamo che ciò sia legato alla pressione degli pneumatici non adatta alla temperatura della pista di oggi: questo problema mi ha fatto perdere grip nel posteriore, consentendo a Lorenzo e Dovizioso di avere la meglio nella parte finale. Sono deluso perché il potenziale per vincere oggi c'era tutto ma nel momento in cui sia Jorge che Andrea mi hanno superato, mi mancava la trazione necessaria per rispondere. Chiudo sul podio e ciò comporta preziosi punti, ma sono qui per vincere e non vedo l'ora della prossima gara".

Dani Pedrosa, Repsol Honda
"Sono molto contento della mia gara e il risultato ha ripagato tutti i miei sforzi. Ho notato che nonostante il periodo di inattività, non ho perso la velocità e sono sicuro che tornerò nelle zone che contani appena le mie condizioni fisiche miglioreranno. In avvio ho avuto un problema con la frizione che mi ha fatto perdere parecchie posizioni, ma una volta che tutto si è sistemato, ho ripreso il ritmo e giro dopo giro mi sono avvicinato al gruppo degli inseguitori con Rossi, Barbera e Bautista. Ho dato tutto quello che avevo e sono soddisfatto del risultato finale. Voglio congratularmi con Jorge per il suo primo posto, e ringraziare i tifosi e i medici per avermi aiutato ad essere di nuovo qui".

Tags:
MotoGP, 2011, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, Andrea Dovizioso, Casey Stoner, Dani Pedrosa, Repsol Honda Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›