Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Weekend memorabile per Yamaha

Weekend memorabile per Yamaha

Il Campione del Mondo Jorge Lorenzo si è reso protagonista di un'eccezionale performance oggi pomeriggio, vincendo una difficile gara e conquistando il suo secondo trionfo sul circuito italiano del Mugello.

Il pilota spagnolo è partito benissimo in sella alla sua M1, balzando dalla quinta alla seconda posizione alle spalle di Stoner dopo soli pochi metri dalla griglia. Mentre Stoner ha continuato a raccimolare vantaggio, Lorenzo si è lanciato in una battaglia con Andrea Dovizioso per il secondo posto. Messo alle spalle l'italiano, si è poi concentrato su Stoner, raggiungendolo e superandolo a sei giri dalla conclusione.

Ben Spies è stato protagonista di un duello durato un intera gara con l'italiano Marco Simoncelli, per la conquista del quarto posto. Il pilota americano ha optato per un set-up leggermente differente da quello usato durante le libere, per ricercare performance migliori. Sorpasso dopo sorpasso, Spies ha poi deciso di fare la sua mossa superando l'italiano nell’ultimo giro e prendendosi così il quarto piazzamento finale.

Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing
“È una delle vittorie che mi ha regalato più emozioni. La vittoria di Jerez non è stata 'reale', perché la pioggia c'ha messo del suo. La gara è stata dura, sia per il caldo tremendo, che per la poca acqua a mia disposizione nella gobba posteriore. Ho dato il mio massimo, spingendo fino al limite! Ho provato a superare Andrea nella chicane in discesa, e ho ripetuto lo stesso con Casey perché ritenevo quel punto il più adatto. Ora abbiamo dimostrato che la moto c'è, quindi si tratta solo di mantenere questo ritmo. È stata una delle corse che più mi è costata fatica ed energia, ma ora siamo motivati e fiduciosi per il futuro. Faccio i miei complimenti al team per il lavoro fatto e per averci creduto fino in fondo".

Ben Spies, Yamaha Factory Racing
"Gran bella gara, io e Simoncelli ci siamo davvero divertiti. Ho fatto un paio di errori all'inizio che mi hanno leggermente scombussolato. Guardando i tempi sul giro, sicuramente non posso dire che eravamo tra i più forti, ma ritengo sia mancato veramente poco per entrare a far parte del gruppo in lotta per il podio. Con Simoncelli ci siamo comportati nel migliore dei modi: siamo andati avanti a colpi di sorpassi fino alle ultime battute, dove però sono riuscito ad avere la meglio nella curva finale. Per Yamaha è una grande giornata questa: una vittoria e il mio quarto posto. Mi sarebbe piaciuto far parte del podio ma non è una cosa che si può pretendere in ogni gara".

Tags:
MotoGP, 2011, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, Jorge Lorenzo, Ben Spies, Yamaha Factory Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›