Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Capirossi salta la gara al Mugello

Capirossi salta la gara al Mugello

Confermata la frattura della nona e decima costola oltre alla forte contusione alla spalla destra.

L'ottava tappa del mondiale MotoGP sbarca in Italia, sul circuito del Mugello. Non sarebbe stata una gara come le altre per Loris Capirossi, ma gli accertamenti sostenuti ieri da parte del pilota a Monaco hanno confermato la frattura della nona e decima costola oltre alla forte contusione alla spalla destra che ancora limita i movimenti del pilota del Pramac Racing. La sua presenza al Mugello è quindi da escludere. C'è molto rammarico all'interno del box dell'italiano, che dovrà rinunciare alla gara più importante della sua stagione.

Dopo la caduta di Assen, Randy De Puniet si presenterà al gran premio toscano con la consapevolezza di voler ottenere un risultato positivo sul tracciato di casa Ducati.

Il Pramac Racing Team ha sempre avuto un buon rapporto con questa pista, avendo concluso per ben tre volte sul terzo gradino del podio la gara italiana, con Barros ultimo a conquistarlo nel 2007. Quello del Mugello rappresenta uno dei circuiti più esigenti per piloti e tecnici. Dal 1991 è uno degli appuntamenti immancabili nel calendario del mondiale. Famoso per le difficoltà che presenta la sua pista, per la sua sicurezza e per la bellezza delle zone circostanti. Dal 1991 è uno degli appuntamenti immancabili nel calendario del mondiale.

Fabiano Sterlacchini - Direttore Tecnico Pramac Racing Team
"I dottori ci hanno in un certo senso illuso, perché dopo la visita all'ospedale di Assen sembrava che la situazione non fosse così grave. Negli ultimi accertamenti hanno invece trovato due fratture abbastanza gravi, una, soprattutto, che metterebbe in grave pericolo la salute del pilota se decidesse di scendere in pista. C'è, infatti, il rischio che l'osso possa andare a contatto con gli organi e provocare gravi danni a Loris; per tutti questi motivi abbiamo deciso di dare forfait. Peccato, per Loris questa era la gara più importante della stagione. Speriamo che Randy tenga alta la bandiera del nostro team. La nostra moto è stata sviluppata al Mugello, auspichiamo quindi in un week end abbastanza semplice. Si riparte da zero, cerchermo di arrivare alla fine del motomondiale senza obiettivi prefissati. Quello che è successo dovrà servirci per costruire un finale di stagione all'altezza delle nostre possibilità".

Loris Capirossi - Pilota Pramac Racing Team
"Sono ovviamente molto deluso e arrabbiato. Speravo di potercela fare a scendere in pista per questa gara, ma la doppia frattura alla nona e decima costola e il trauma distorsivo acromion-claveare mi costringono ad alzare bandiera bianca per la prima volta nella mia carriera al Mugello. Mi spiace per i tanti tifosi che verranno al Mugello, la pista a cui sono affettivamente più legato. Ho tanti bei ricordi di questo tracciato, volevo dare una svolta alla mia stagione proprio in questo circuito. Adesso dovrò riposare, stare fermo almeno per due settimane e cercare di tornare in pista il prima possibile".

Randy De Puniet – Pilota Pramac Racing Team
"Come ho detto dopo la caduta di Assen, voglio ricominciare da zero al Mugello. Troverò il supporto dei fan della Ducati e anche il clima potrà esserci d'aiuto. Non faccio pronostici, voglio finire la gara dando tutto me stesso. Il mio Team ha tutta la mia fiducia, voglio ripagarli con un buon risultato e il Mugello è l’occasione migliore che poteva capitare".

Tags:
MotoGP, 2011, GRAN PREMIO D'ITALIA TIM, Loris Capirossi, Pramac Racing Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›