Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Round casalingo per il leader Bradl

Round casalingo per il leader Bradl

Il pilota del team Viessmann Kiefer Racing si presenta davanti al proprio pubblico forte di un vantaggio in classifica generale di 52 punti.

Torna in azione la classe intermedia con l'eni Motorrad Grand Prix Deutschland di questo fine settimana, nono appuntamento dei 17 previsti dal calendario 2011.

A guidare l'intero gruppo è il pilota di casa Stefan Bradl di Viessmann Kiefer Racing, attualmente leader del Campionato con un vantaggio di 52 punti sul resto della classe. Bradl ha rinforzato il proprio piazzamento con il secondo posto conquistato al Mugello, riscattandosi dallo scivolone sulla ghiaia di Assen, dopo una bellissima battaglia che ha visto Marc Márquez mettere le mani sulla terza vittoria della stagione.

Dopo la ricostruzione del Sachsenring del 1998, ci sono state quattro conclusioni sul podio con piloti di origine tedesca: una in 250 e tre in 125. Bradl è fra loro, con il secondo posto della gara 125 del 2008, risultato che sicuramente proverà ad eguagliare se non addirittura superare nel prossimo weekend.

Con il trionfo italiano, Márquez è diventato il pilota più giovane a vincere due gare consecutive nella classe intermedia: al Sachsenring proverà ancora una volta a sfidare Bradl per ottenere il gradino più alto del podio.

Un altro esordiente Moto2 che ha ben impressionato in questa prima metà stagione, è il pilota inglese del team Tech 3 Bradley Smith, giunto terzo sia ad Assen che al Mugello. Forte dei risultati raccolti, Smith occupa ora la terza posizione della classifica, seguito a soli tre punti da Simone Corsi (Ioda Racing).

Thomas Lüthi (Interwetten Paddock Moto2) e Alex De Angelis (JiR Moto2) hanno chiuso entrambi fra i primi sei al Mugello e sono attualmente a pari punti in Campionato, con Andrea Iannone (Speed Master) alle loro spalle. L'italiano, che si è unito al team Pramac Racing per la sessione di test ufficiali del Mugello, scenderà in pista con l'obiettivo di tornare sul podio, riducendo il divario con i piloti in testa alla classifica.

Julián Simón (Mapfre Aspar) ha completato un breve test ad Albacete domenica, tornando così in sella ad una moto per la prima volta dopo l'infortunio del GP di Catalogna del 5 giugno scorso, ma ancora manca una conferma ufficiale di un suo possibile rientro per il Sachsenring. Round casalingo per il team MZ Racing, con Max Neukirchner e Anthony West affiancati dalla wild card tedesca Arne Tode. Anche il pilota sudafricano Steven Odendaal (MS Racing) si unirà al weekend di gare come wild card.

Tags:
Moto2, 2011, eni MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›