Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Simoncelli si impone nelle libere del venerdì mattina

Simoncelli si impone nelle libere del venerdì mattina

In una sessione caratterizzata dalle molte cadute, il pilota del team San Carlo Honda Gresini chiude davanti all’intero gruppo. Dietro di lui Casey Stoner (Repsol Honda) e Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing).

Il Sachsenring accoglie la classe regina per il nono appuntamento del Campionato del Mondo 2011. Cielo attraversato da grosse nuvole grigie e vento freddo del nord che fa scendere la temperatura sui 15 gradi. Probabilmente, proprio a causa delle basse temperature, molte sono state le cadute che hanno accompagnato l’intera sessione: in apertura, dopo soli 4 minuti, va giù l’attuale leader della classifica generale Casey Stoner (Repsol Honda) all’altezza della curva numero 11. Le gomme fredde e la conseguente difficoltà nel controllo dell’anteriore costringono all’asfalto anche Toni Elias (LCR Honda), vincitore della gara Moto2 dello scorso anno, che cade nella stessa curva a 8 minuti dall’avvio.

Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) è il pilota che fa registrare il giro più veloce della mattinata: nel 20º dei 23 giri completati, l’italiano ferma il cronometro sul 1:22.823, rimanendo l’unico al di sotto della linea dell’1:23.

Casey Stoner (Repsol Honda) è abile a riprendersi dalla caduta e a mettere a referto il secondo miglior tempo del turno proprio nell’ultimo giro a sua disposizione: l’australiano firma un crono di 1:23.004, a soli 181 millesimi da Simoncelli. Con lui in top3 troviamo il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) che conclude la sessione con un miglior tempo di 1:23.046 (+0.223s).

Nicky Hayden (Ducati Team) vede rubarsi proprio durante le batture finali il posto nel gruppo di testa, scivolando così in quarta posizione con un 1:23.205 (+0.382s). Chiude la top5 l’italiano del team Repsol Honda Andrea Dovizioso, grazie al suo crono di 1:23.355 (+0.532s) messo a segno nell’ultimo dei 23 giri percorsi.

Il gruppo dei primi dieci continua poi con l’esordiente pilota ceco Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) in sesta posizione con un 1:23.416 (+0.593s), lo spagnolo Hector Barbera (Mapfre Aspar Team) 7º grazie al suo 1:23.433 (+0.610s), il francese Randy De Puniet (Pramac Racing) 8º con un tempo di 1:23.534 (+0.711s), Ben Spies (Yamaha Factory Racing) 9º con 1:23.558 (+0.735s), ed infine Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3) 10º con il suo 1:23.594 (+0.771s).

Undicesimo miglior tempo per Dani Pedrosa (Repsol Honda), protagonista di una caduta a 20 minuti dall’avvio sempre alla curva numero 11: il catalano è autore di un 1:23.604 (+0.781s). Dodicesima e tredicesima posizione per Álvaro Bautista (Rizla Suzuki) e l’altro esordiente della classe Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3).

Anche Valentino Rossi (Ducati Team) cade vittima delle basse temperature e della difficile curva 11: l’italiano va giu dopo 15 minuti finendo a forte velocità sulla ghiaia. Fortunatamente per lui solo una leggera abrasione all’avambraccio destro ma è costretto a completare solo undici giri del tracciato tedesco: 1:24.512 il suo tempo, a 1.689s dal connazionale Simoncelli.

Lo schieramento prevede poi Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini), 15º con 1:24.620 (+1.797s), Toni Elias (LCR Honda), 16º con 1:26.060 (+3.237s), e Loris Capirossi (Pramac Racing), 17º con 1:26.334 (+3.511s).

Tags:
MotoGP, 2011, eni MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND, FP1

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›