Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Missione pole position compiuta per Casey Stoner

Missione pole position compiuta per Casey Stoner

L’australiano del team Repsol Honda mette le mani sulla sesta pole della stagione. Al suo fianco il compagno di squadra Dani Pedrosa (Repsol Honda) e Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing).

Si apre la sessione di qualifiche dell’eni Motorrad Grand Prix Deutschland per la classe regina. A dominare i 60 minuti a disposizione è l’australiano Casey Stoner (Repsol Honda) che proprio nell’ultimo dei 27 giri del Sachsenring completati blocca il cronometro sull’1:21.681 accaparrandosi così la sesta pole position di questo 2011.

Dal centro della prima fila scatterà il suo compagno di squadra Dani Pedrosa (Repsol Honda), vincitore della gara dello scorso anno, che a 11 minuti dalla conclusione supera la linea d’arrivo in 1:21.933, con un gap di 252 millesimi dal tempo della pole.

Chiude la fila frontale l’attuale Campione del Mondo Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) che porta a termine ben 23 giri del tracciato tedesco e sul filo dello scadere mette a referto un 1:21.944 (+0.263s).

Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) è il primo della seconda fila: l’italiano è costretto ad accontentarsi della quarta posizione non riuscendo ad abbassare il proprio 1:21.954 (+0.273s). Dal centro della seconda fila prenderà il via l’altro pilota Yamaha Factory Racing, l’americano Ben Spies, che nella penultima delle 32 tornate compiute fa segnare un 1:22.056 (+0.375s), mentre a completare il trio ci pensa un altro pilota italiano, Andrea Dovizioso (Repsol Honda), che si colloca in sesta posizione con un crono di 1:22.157 (+0.476s).

La terza fila presenta due piloti americani ed un pilota francese: Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3) chiude 7º con un tempo di 1:22.368 (+0.687s), Nicky Hayden (Ducati Team) si piazza 8º grazie al suo 1:22.388 (+0.707s), mentre Randy De Puniet (Pramac Racing), che proprio qui si ruppe la gamba sinistra durante la gara della scorsa stagione, è 9º forte del suo 1:22.503 (+0.822s).

La griglia di partenza prevede poi in quarta fila Álvaro Bautista (Rizla Suzuki), Hector Barbera (Mapfre Aspar Team) e Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), protagonista di una caduta senza spiacevoli conseguenze a 3 minuti dal termine. Quinta fila con Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), finito sulla ghiaia per ben due volte, Toni Elias (LCR Honda) e Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini).

Continua, purtroppo, il periodo nero di Valentino Rossi: l’italiano del team Ducati non riesce a trovare il giusto feeling con la sua Desmosedici e, complice un buon set-up che tarda ad arrivare, scivola in 16esima posizione a ben 1.639s dalla testa.

Tags:
MotoGP, 2011, eni MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›