Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Al Sachsenring uno straordinario Dani Pedrosa su tutti

Al Sachsenring uno straordinario Dani Pedrosa su tutti

Gara combattuta fino alle curve finali dove però ha la meglio il numero 26 di Repsol Honda Dani Pedrosa. Secondo Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), terzo Casey Stoner (Repsol Honda).

Nono appuntamento della stagione 2011 al via: dalla griglia di partenza dell’eni Motorrad Grand Prix Deutschland scattano bene Dani Pedrosa (Repsol Honda), Casey Stoner (Repsol Honda) e Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing). Proprio il maiorchino Campione del Mondo in carica si mette al comando del gruppo dopo il primo giro, seguito da Dani Pedrosa (Repsol Honda), Andrea Dovizioso (Repsol Honda), Casey Stoner (Repsol Honda) e Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini).

Mentre Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) prosegue la sua corsa da leader, i tre piloti Repsol Honda non si risparmiano cortesie, e, a suon di sorpassi, al terzo giro Casey Stoner sale in terza posizione alle spalle del compagno di squadra Andrea Dovizioso. L’australiano però non si accontenta, e una tornata dopo si mette dietro anche Jorge Lorenzo, balzando così davanti al gruppo.

Nelle retrovie, nel frattempo, Valentino Rossi (Ducati Team) guadagna terreno, scalando posizioni su posizioni, balzando dalla 16esima alla decima, sulla scia del gruppo degli inseguitori capitanato dal compagno di squadra Nicky Hayden (Ducati Team), in settima piazza.

In testa continua la battaglia che all’ottavo giro vede Casey Stoner ancora a farla da padrone seguito da Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, abile a risalire in terza piazza ai danni dell’italiano Andrea Dovizioso, scivolato indietro con Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) e Ben Spies (Yamaha Factory Racing) staccati a poco più di un secondo.

Col passare dei giri lo schieramento si divide in quattro blocchi distinti con Jorge Lorenzo (1º al 13º), Dani Pedrosa e Casey Stoner davanti a tutti, Andrea Dovizioso, Marco Simoncelli e Ben Spies subito dietro, Nicky Hayden, Álvaro Bautista, Valentino Rossi e Colin Edwards ad inseguire, ed Hector Barbera ad aprire il gruppo dei restanti piloti.

Pedrosa decide di prendere in mano la situazione e al giro numero 15 apre il gas della sua RC212V e relega il compagno di squadra Stoner in terza posizione, incollandosi come un’ombra a Lorenzo, mentre poco dietro fra Andrea Dovizioso e Marco Simoncelli continua il duello per la quarta piazza.

Sei giri dopo, lo spagnolo di Repsol Honda approfitta dei 700 metri di rettilineo del circuito tedesco e si pone al comando, staccandosi dal compagno di squadra Casey Stoner, capace poche tornate prima di superare e spingere Jorge Lorenzo al 3º posto.

Colpi di scena nel giro finale, con Lorenzo che beffa nell’ultima curva l’australiano andando a tagliare il traguardo in seconda piazza, alle spalle del vincitore del round tedesco dello scorso anno Dani Pedrosa.

Andrea Dovizioso ha la meglio sul connazionale Marco Simoncelli, che si vede superare anche dall’americano Ben Spies nei metri finali, scivolando così al sesto posto dell’ordine d’arrivo finale.

Chiude 9º Valentino Rossi, che nonostante la partenza dalla 16esima posizione della griglia, risale la classifica lottando per tutti e 30 i giri previsti fino ad accomodarsi alle spalle di Álvaro Bautista e del compagno Nicky Hayden (Ducati Team).

Tags:
MotoGP, 2011, eni MOTORRAD GRAND PRIX DEUTSCHLAND, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›