Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Sesto piazzamento per Valentino Rossi

Sesto piazzamento per Valentino Rossi

La coppia di piloti Ducati chiude il decimo appuntamento del Campionato del Mondo MotoGP 2011 con un sesto ed un settimo posto.

Il Red Bull U.S. Grand Prix vede Valentino Rossi superare la linea d’arrivo in sesta posizione, seguito dal compagno Hayden. L’italiano, 7º sulla griglia di partenza, scatta bene al via, rimanendo sempre attento e pronto nel chiudere ogni possibilità di sorpasso all’americano compagno di squadra. Hayden taglia così il traguardo pochi secondi dopo, accontentandosi della settima posizione finale.

Valentino Rossi, Ducati Team
“Questo weekend abbiamo lavorato bene, siamo riusciti a partire da una posizione migliore rispetto alle ultime gare, al via sono scattato bene e quindi ho provato a stare un po’ con gli altri. Ho fatto un giro in ventidue e mezzo ma poi, sulle buche della curva 5, mi si è ‘chiusa’ due volte di seguito e ho rischiato di cadere. Ho fatto comunque una gara tirata, senza un attimo di respiro perché Nicky mi è sempre rimasto incollato. Non vogliamo lottare per il sesto posto, questo è ovvio, ma al momento abbiamo qualche problema e dobbiamo cercare di fare il massimo con quello che c'è. Perdiamo troppo in centro curva, dove sono molto lento perché non ho abbastanza feeling, ma in Ducati stanno lavorando e dobbiamo restare concentrati e positivi ponendoci degli obiettivi per gradi. Nell’immediato dobbiamo recuperare quei decimi che ci mancano per restare con il gruppetto che potrebbe essere quello di Spies, Simoncelli e Dovizioso. Poi penseremo al resto”.

Nicky Hayden, Ducati Team
“Questa gara l’ho vinta due volte in passato quindi non mi metterò certo a fare i salti di gioia per un settimo posto. Sapevamo che sarebbe stata dura e cadere in qualifica non ci ha aiutato. Sono partito discretamente ma non sono riuscito a stare con il secondo gruppo come speravo. È stata una gara tipo il Sachsenring: una bella battaglia con Valentino, però 30 secondi di distacco sono troppi. Vale non era più veloce di me ma è un combattente: non ha fatto il minimo errore, non ha concesso niente. In un paio di occasioni ho pensato di poterlo passare ma non sono il tipo da chiudere gli occhi e magari buttare a terra entrambi per un sesto posto. Se qualcuno pensa che Valentino non ce la stia mettendo tutta è un pazzo. Ho visto il suo piede scivolare dalla pedana un paio di volte mentre rischiava di volare in terra. Adesso ci prendiamo due settimane di pausa e poi penseremo a Brno. Credo nel mio team e nella Ducati e penso davvero che avremo comunque una buona stagione”.

Comunicato stampa Ducati Team.

Tags:
MotoGP, 2011, RED BULL U.S. GRAND PRIX, Nicky Hayden, Valentino Rossi, Ducati Team

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›