Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Inarrestabile Pedrosa: sue anche le FP2

Inarrestabile Pedrosa: sue anche le FP2

Il pilota spagnolo del team Repsol Honda ripete quanto di buono mostrato durante la mattinata mettendo a referto il tempo più rapido del pomeriggio. Alle sue spalle il compagno di squadra Casey Stoner (Repsol Honda) e Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini).

Si conclude la prima giornata di prove libere del Cardion ab Grand Prix Ceské republiky per la classe regina. Come già visto durante il turno mattutino, Dani Pedrosa (Repsol Honda) va ad inserire il proprio nome sulla linea più alta della tabella dei tempi, pur non migliorando il tempo delle FP1, forte comunque del suo 1:56.454, 126 millesimi più lento del risultato delle FP1.

Casey Stoner (Repsol Honda) conquista lo stesso piazzamento del primo turno ma questa volta è abile a scendere sotto l’1:57, levando circa mezzo secondo al precedente miglior tempo e fermando il cronometro sul 1:56.831 (+0.377s).

Terza posizione del gruppo di testa per Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) che conclude questa prima giornata con un 1:57.136 (+0.682s), quasi 3 decimi meno della mattinata.

È quarto il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) che, al 15º dei 19 giri percorsi, blocca il cronometro sul 1:57.174, a 720 millesimi dal miglior tempo del connazionale leader.

Andrea Dovizioso (Repsol Honda), come già fatto registrare durante le FP1, si accomoda sulla quinta linea dell’ordine finale d’arrivo, grazie del suo 1:57.535 (+1.081s). Come lui, il pilota di Yamaha Factory Racing Ben Spies, conquista lo stesso piazzamento della mattinata: l’americano nella terzultima delle 16 tornate completate firma un crono di 1:57.631 (+1.177s).

Buona prova per Valentino Rossi (Ducati Team) che con la settima posizione del pomeriggio allontana una sessione mattutina opaca e poco convincente: l’italiano sale in sella alla sua GP11.1 e supera la linea del traguardo con un giro veloce di 1:57.745, a 1.291s da Pedrosa.

Top ten che si chiude poi con lo spagnolo Álvaro Bautista (Rizla Suzuki), 8º con un 1:57.857 (+1.403s), l’esordiente inglese Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), 9º con 1:57.859 (+1.405s), e la wildcard di Rizla Suzuki John Hopkins, 10º grazie ad un tempo di 1:57.880 (+1.426s).

Lo schieramento continua con Hector Barbera (Mapfre Aspar Team), che termina in 11esima posizione con un crono di 1:58.120 (+1.666s), Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), 12º con 1:58.313 (+1.859s), e il francese Randy De Puniet (Pramac Racing), giunto 13º nonostante lo scivolone sulla ghiaia nelle battute finali del turno (1:58.454 per lui).

L’americano Nicky Hayden (Ducati Team) supera la linea d’arrivo con il 14º miglior tempo (1:58.568), seguito da Loris Capirossi (Pramac Racing), Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini), Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) e Toni Elias (LCR Honda).

Tags:
MotoGP, 2011, CARDION AB GRAND PRIX ČESKÉ REPUBLIKY, FP2

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›