Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Zampata finale di Marquez: pole conquistata sullo scadere

Zampata finale di Marquez: pole conquistata sullo scadere

Il pilota spagnolo fa sua a pochi secondi dalla conclusione del turno la quarta pole position della stagione 2011. Con lui in prima fila Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) e Alex De Angelis (JiR Moto2).

Spetta alla classe intermedia il compito di chiudere il sabato di qualifiche del Cardion ab Grand Prix Ceské republiky. L’attuale Campione del Mondo 125 Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) è protagonista con il leader del Campionato Stefan Bradl di un’accesa battaglia per la prima piazza della griglia di partenza.

È lo spagnolo ad uscirne vincitore: Marquez sfreccia sulla linea del traguardo a sessione ormai ultimata guadagnandosi la quarta pole position del 2011 con un tempo di 2:02.493.

Stefan Bradl scatterà quindi dal centro della prima fila avendo mancato di soli 211 millesimi il crono più rapido dell’intero turno. Il tedesco firma un 2:02.704.

Al sammarinese Alex De Angelis (JiR Moto2) il compito di chiudere il trio in testa: in sella alla sua MotoBi ferma il cronometro sul 2:02.725 nel penultimo dei 19 giri percorsi.

Thomas Luthi (Interwetten Paddock Moto2) riesce solo nelle battute finali a scalare la classifica e a posizionarsi 4º aggiudicandosi la prima piazza della seconda fila. Lo svizzero chiude con un miglior tempo di 2:02.848 (+ 0.355s). L’italiano Andrea Iannone (Speed Master) supera la linea d’arrivo con un ritardo di 450 millesimi che gli assicura però il 5º posto dello schieramento (2:02.943 per lui), e vedrà scattare dal suo fianco lo spagnolo Aleix Espargaró (Pons HP 40) che chiude la seconda fila grazie al suo 2:03.461 (+0.968s).

Terza fila interamente italiana: Simone Corsi (Ioda Racing Project) andrà ad occupare la prima posizione con un tempo di 2:03.497 (+1.004s), mentre dal centro prenderà il via il suo compagno di squadra Mattia Pasini, autore di un 2:03.523 (+1.030s). A Claudio Corti (Italtrans Racing Team) il compito di completare il trio: in sella alla sua Suter mette a referto un 2:03.545 (+1.052s).

Caduta in avvio di sessione all’altezza della curva numero 10 per lo spagnolo Julian Simon (Mapfre Aspar Team Moto2), che perde l’unghia dell’anulare della mano destra nell’impatto. In dubbio la sua presenza nel GP di domani. Probabile che una decisione venga presa in nottata. Finiscono sulla ghiaia, senza conseguenze fisiche, anche Randy Krummenacher (GP Team Switzerland Kiefer Racing) e Santiago Hernandez (SAG Team).

Tags:
Moto2, 2011, CARDION AB GRAND PRIX ČESKÉ REPUBLIKY, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›