Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

La classe regina fa tappa a Indianapolis

La classe regina fa tappa a Indianapolis

Con il Red Bull Indianapolis Grand Prix di questo fine settimana, la massima categoria entra in un fitto programma che prevede sette gare in dieci settimane.

La MotoGP torna negli Stati Uniti, per la precisione all'Indianapolis Motor Speedway, per il 12° round del Campionato del Mondo 2011, in occasione del quale Casey Stoner spera di accumulare ulteriore prezioso vantaggio su Jorge Lorenzo, suo principale rivale nella corsa al titolo di quest'anno.

La vittoria di Brno ha consolidato la posizione di leader del pilota Repsol Honda, staccato ora a 32 punti dal secondo posto, e ha segnato il sesto trionfo personale della stagione. L'obiettivo dell'australiano sarà conquistare la vittoria in uno dei tre circuiti dell'attuale calendario su cui non è ancora riuscito a chiudere sul gradino più alto da quando corre nella classe regina.

Tutta l'attenzione di Lorenzo sarà invece concentrata sul mettersi alle spalle il quarto posto della Repubblica Ceca, dove il maiorchino ha pagato a caro prezzo la decisione di utilizzare gomme morbide per l'anteriore. Lorenzo non ha mai concluso fuori dal podio nei tre anni in cui una gara MotoGP si è svolta a Indianapolis, e sicuramente niente di meno della vittoria finale sarà fra gli obiettivi dello spagnolo – vincitore nel 2009. Il Campione del Mondo in carica spera inoltre che le novità al motore provate nella giornata di test ufficiali seguiti al GP di Brno possa aiutarlo nella difesa del titolo.

La costanza mostrata da Andrea Dovizioso in questa stagione lo ha portato ad occupare la terza posizione della classifica generale, e dopo il secondo posto di Brno, il pilota Repsol Honda sarà ancor più determinato a mettere le mani sulla prima vittoria di questa stagione 2011, su un circuito che lo ha visto finire sempre fra i primi 5 ma che ancora non gli ha concesso il podio.

Valentino Rossi si augura che la giornata di test ufficiali spesa interamente a portare avanti lo sviluppo della Desmosedici GP11.1 possa dare quel qualcosa in più fondamentale per affrontare al meglio il weekend di gare. Il pilota del team Ducati ha superato la linea d'arrivo del GP di Brno con un gap dal vincitore Stoner di circa 13 secondi, un bel passo in avanti considerando i quasi 30 secondi che separavano il nove volte Campione del Mondo dai primi della classe nei precedenti appuntamenti del calendario.

La prima pole position stagionale conquistata da Dani Pedrosa sul circuito ceco non si è trasformata nel risultato importante che in molti si aspettavano, con lo spagnolo fuori dai giochi poco dopo il via. Una ripetizione della vittoria americana dell'anno scorso, rappresenterebbe sicuramente la maniera migliore per scacciare la frustrazione seguita a Brno.

L'idea di poter correre di fronte al proprio pubblico darà a Ben Spies una carica ulteriore che, unita agli aggiornamenti apportati alla sua M1, lo metterà nella condizione di poter ripetere la pole conquistata proprio su questo circuito nella passata stagione. Come lui, il connazionele Nicky Hayden (Ducati Team) cercherà di tornare su un podio che lo ha ospitato in due occasioni, mentre Colin Edwards, del team Monster Yamaha Tech 3, non vede l'ora di scendere in pista per sentire tutto il supporto che i suoi tifosi gli riserveranno.

Lo scorso round ha regalato a Marco Simoncelli il primo podio della sua avventura nella classe regina, e con esso una grande fiducia e la voglia di continuare in questa direzione, mentre il compagno di squadra Hiroshi Aoyama tenterà di proseguire i lenti ma costanti progressi fatti segnare nelle precedenti prove.

Héctor Barberá (Mapfre Aspar), Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), Toni Elias (LCR Honda) e Álvaro Bautista (Rizla Suzuki) hanno fatto registrare risultati contrastanti a Brno - Elías è positivo dopo la giornata di test seguiti alla gara ceca - mentre per il rookie inglese Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3) quello di Indianapolis sarà l'ennesimo nuovo tracciato da affrontare. La coppia del team Pramac Racing, Loris Capirossi - altro pilota presente ai test ufficiali di Brno - e Randy de Puniet, si aspettano di poter raccogliere qualche buon risultato, mettendo così alle spalle le top ten mancate negli ultimi appuntamenti.

Tags:
MotoGP, 2011, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›