Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Edwards fiducioso dopo il buon avvio di oggi

Edwards fiducioso dopo il buon avvio di oggi

Inizio positivo per il pilota americano del team Monster Yamaha Tech 3 Colin Edwards, due volte in top6 nella prima giornata del Red Bull Indianapolis Grand Prix.

Nella sessione mattutina Edwards mette a referto il terzo tempo più rapido dell'intera classe, nonostante le difficoltà di controllo riscontrate da tutti i piloti sul nuovo manto d'asfalto steso dalla curva numero 5 alla numero 16.

Una volta lasciata un po' di gomma sulla pista, i tempi hanno cominciato ad abbassarsi, con l'americano capace di sottrarre quasi due secondi al suo precedente risultato: 1:41.699 il suo crono più veloce.

Progressi anche per Cal Crutchlow: nella sua prima visita al Brickyard, l'inglese è riuscito a levare poco più di due secondi a quanto fatto vedere durante la mattinata, concludendo le FP2 con un 1:43.085.

Colin Edwards, Monster Yamaha Tech 3
"Sapevamo che questa mattina le condizioni del tracciato non sarebbero state favorevoli, ma era davvero scivoloso lì fuori. Appena appoggiato il ginocchio a terra, l'anteriore sembrava incontrollabile mentre il posteriore dava la sensazione di cedere da un momento all'altro. Ammetto di essermi divertito a guidare la moto in quelle condizioni. Nel pomeriggio, con molta più gomma sulla pista, le cose hanno cominciato a girare diversamente: le buche presenti fino all'anno scorso sono un lontano ricordo, e con ancora un po' di gomma, il grip aumenterà. Probabilmente non riusciremo a godere dei vantaggi del nuovo asfalto in questo fine settimana, ma per il futuro ci saranno netti passi in avanti. Chiudere 3º nelle FP1 e 6º nelle FP2 mi dà una grande fiducia e la carica necessaria per affrontare al meglio il resto del weekend".

Cal Crutchlow, Monster Yamaha Tech 3
"La mattinata non si è aperta nel migliore dei modi, fra la pista scivolosa, la conseguente mancanza di grip e l'assenza di precedenti esperienze su questo circuito. Le condizioni sono poi migliorate nel pomeriggio, ma non riuscivo comunque a spingere come volevo per ottenere tempi più veloci. Quest'anno abbiamo avuto a che fare con problemi all'anteriore in frenata, ma oggi ho provato la stessa sensazione a metà curva. Ora lavoreremo sodo per sistemare questo aspetto e sono convinto riusciremo a risalire qualche posizione e magari arrivare fra i primi dieci".

Tags:
MotoGP, 2011, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX, Cal Crutchlow, Colin Edwards, Monster Yamaha Tech 3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›