Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Stoner si prende tutto: record e pole all’australiano

Stoner si prende tutto: record e pole all’australiano

Al pilota Repsol Honda la prima piazza della griglia di partenza del Red Bull Indianapolis Grand Prix, la numero sette di questo 2011. In prima fila con lui la coppia Yamaha Factory Racing Ben Spies e Jorge Lorenzo.

Piloti della classe regina in azione sull’asfalto del Brickyard per il turno di qualifiche del dodicesimo appuntamento del Campionato del Mondo MotoGP 2011. Continua a sorprendere Casey Stoner (Repsol Honda) che non sembra intenzionato ad accontentarsi di quanto già ampiamente dimostrato: l’australiano, a circa 5 minuti dalla conclusione del tempo a disposizione, mette a referto un 1:38.850 che cancella il precedente record sul giro veloce (fatto registrare proprio dal numero 27 del team Repsol Honda durante le FP3), e consegna la settima pole stagionale nelle mani del leader del Campionato.

Ben Spies (Yamaha Factory Racing), detentore della pole americana del 2010, non riesce a scendere sull’1:38, ma è comunque abile a conquistare il centro della prima fila grazie al suo 1:39.373 (+0.523s).

Il compagno di squadra Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), apparso in difficoltà nelle sessione di libere, alza la testa, e a 4 minuti dal termine mette mano sull’ultimo posto disponibile in prima fila. Il maiorchino chiude con un giro veloce di 1:39.629, a 779 millesimi dalla vetta.

Aprirà la seconda fila il vincitore del 2010 Dani Pedrosa (Repsol Honda), che però va oltre il secondo di gap dal compagno di squadra Stoner, avendo chiuso il 25º dei 26 giri percorsi con un crono di 1:39.947 (+1.097s). Il terzo pilota Repsol Honda, Andrea Dovizioso, prenderà invece posto nel centro della seconda fila, forte del suo 1:40.024 a 1.174s dal primo classificato. A definire la seconda fila ci pensa l’americano Colin Edwards, finora autore di un ottimo fine settimana: il pilota Monster Yamaha Tech 3, alla tornata numero 21, supera la linea del traguardo con un tempo di 1:40.098 (+1.248s).

Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) si accomoderà nella prima piazza della terza fila dopo aver chiuso con un tempo sul giro di 1:40.204 (+1.174s), e vedrà schierarsi al suo fianco l’americano Nicky Hayden (Ducati Team), 8º con un 1:40.244 (+1.394s), e lo spagnolo Álvaro Bautista (Rizla Suzuki), 9º con un 1:40.333 (+1.483s).

Scorrendo la classifica dei tempi troviamo poi in quarta fila l’altro spagnolo Hector Barbera (Mapfre Aspar Team), l’esordiente inglese Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), e il francese Randy De Puniet (Pramac Racing).

Turno da dimenticare per l’italiano del team Ducati: Valentino Rossi, finito sull’erba poco dopo l’avvio all’altezza della curva numero 2, non va oltre il centro della quinta fila (1:40.975, a 2.125s da Stoner). Con lui Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini) e Toni Elias (LCR Honda), rispettivamente in 13esima e 15esima posizione.

Chiudono la griglia di partenza Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) e Loris Capirossi (Pramac Racing).

Tags:
MotoGP, 2011, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›