Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Perfetto Terol: lo spagnolo torna a vincere a Indianapolis

Perfetto Terol: lo spagnolo torna a vincere a Indianapolis

Gara in solitaria per lo spagnolo del team Bankia Aspar che vola con tranquillità verso la sua sesta vittoria stagionale. Sul secondo gradino del podio Maverick Viñales (Blusens by Paris Hilton Racing), terzo Sandro Cortese (Intact-Racing Team Germany).

Si spengono i semafori del Red Bull Indianapolis Grand Prix e dalla griglia di partenza della classe cadetta scattano bene il detentore della pole Nicolas Terol (Bankia Aspar), Maverick Viñales (Blusens by Paris Hilton Racing), esattamente una fila dietro il connazionale, e il francese Johann Zarco (Avant-AirAsia-Ajo). Sale 4º Hector Faubel (Bankia Aspar), mentre perde qualcosa il vincitore di Brno Sandro Cortese (Intact-Racing Team Germany).

Basta solo un giro del Brickyard a Terol per cominciare ad accumulare prezioso vantaggio sul resto del gruppo. Lo spagnolo accumula sempre più secondi di distacco, più di 7 giunto alla sesta tornata e ben 11 alla 13esima, arrivando anche a battere il record del circuito precedentemente detenuto dall’attuale Campione del Mondo 125 Marc Marquez.

Mentre il leader della classifica generale continua la sua marcia solitaria verso la vittoria, alle sue spalle si danno battaglia Johann Zarco (Avant-AirAsia-Ajo), Maverick Viñales (Blusens by Paris Hilton Racing) e Hector Faubel (Bankia Aspar). I tre condividono l’obiettivo comune di mettere mano sulla seconda posizione, mentre pochi metri dietro Sandro Cortese (Intact-Racing Team Germany) osserva con occhio attento dalla quinta piazza.

Non accennano a placarsi i sorpassi e gli scambi di posizione nel gruppo degli inseguitori, con Zarco (Avant-AirAsia-Ajo) e Viñales (Blusens by Paris Hilton Racing) coinvolti in un’accesa lotta interrotta poi al 13º giro da un errore del pilota francese che per poco non perde il controllo della sua Derbi, riuscendo però ad evitare per un soffio di finire sul bollente asfalto dell’Indianapolis Motor Speedway. La sua distrazione permette così al giovane talento del team Blusens by Paris Hilton Racing di condurre buona parte della gara controllando la situazione saldo in seconda posizione.

Nel frattempo, Sandro Cortese (Intact-Racing Team Germany), inizialmente staccato di pochi decimi dal gruppo al comando, si lancia in duello prima con Efren Vazquez (Avant-AirAsia-Ajo), poi con Hector Faubel (Bankia Aspar), ed infine con Sergio Gadea (Blusens by Paris Hilton Racing), prima di mettersi alle spalle di Viñales a circa 6 giri dalla conclusione.

A quel punto comincia tra i due un’emozionante battaglia per la conquista del secondo gradino del podio. Ogni curva del Brickyard rappresenta una preziosa occasione di sorpasso e sembrano averlo pienamente recepito i due giovani piloti che non lasciano spazio ai pronostici fino ai tornanti finali, quando è lo spagnolo Viñales ad avere la meglio.

Chiude quarto Sergio Gadea (Blusens by Paris Hilton Racing), seguito da Johann Zarco (Avant-AirAsia-Ajo), Efren Vazquez (Avant-AirAsia-Ajo), ed Hector Faubel (Bankia Aspar).

La classifica generale della classe cadetta vede ora in prima posizione Nicolas Terol a quota 191 punti, Johann Zarco con 165, Maverick Viñales con 152 e Sandro Cortese 147.

Tags:
125cc, 2011, RED BULL INDIANAPOLIS GRAND PRIX, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›