Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Le mani di Stoner sulle FP1

Le mani di Stoner sulle FP1

L’australiano comincia nel migliore dei modi il weekend italiano firmando il crono più rapido della sessione. Alle sue spalle Ben Spies (Yamaha Factory Racing) e Dani Pedrosa (Repsol Honda).

Piloti della massima categoria in pista per il Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini. Sull’asfalto di Misano va in scena un duello tutto Repsol per la conquista della leadership di questo primo turno di prove libere: la spunta l’australiano Casey Stoner, occupato nella prima parte della sessione a rispondere alla velocità del compagno di squadra Dani Pedrosa e, nel finale, alla zampata di Ben Spies (Yamaha Factory Racing).

Stoner si piazza sulla prima linea della tabella dei tempi in più occasioni durante i 45 minuti a disposizione, ma è solo nell’ultimo dei 18 giri completati che riesce a far segnare l’1:34.180 che gli vale il primato.

Rimasto per buona parte del turno in zona top3, Ben Spies (Yamaha Factory Racing) decide di spingere nei minuti conclusivi riuscendo anche a far sua la momentanea leadership. Dura poco, l’australiano è il più rapido e si deve quindi accontentare della seconda posizione staccata di 286 millesimi (1:34.466 per lui).

Terzo miglior crono per Dani Pedrosa (Repsol Honda), vincitore del GP di San Marino della passata stagione. Lo spagnolo si vede scalzare dalla prima posizione a sessione praticamente ultimata, scivolando così a 349 millesimi dal compagno di squadra (1:34.526 il suo tempo).

Coppia di italiani a chiudere la top5: Andrea Dovizioso (Repsol Honda) e Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) portano entrambi a termine 22 tornate della pista casalinga superando la linea d’arrivo con tempi sul giro rispettivamente di 1:35.011 (+0.831s) e 1:35.088 (+0.908s).

Solo 6º il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), che dovrà quindi continuare il lavoro di sviluppo sul set-up della M1 (1:35.142 per lui). Due piloti spagnoli a seguire: Hector Barbera (Mapfre Aspar Team) termina in settima posizione forte del suo 1:35.480 (+1.300s), mentre Álvaro Bautista (Rizla Suzuki) si accomoda una piazza sotto grazie al suo 1:35.579 (+1.399s).

Definiscono il gruppo dei primi dieci l’americano Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), autore di un 1:35.589 (+1.409s), e il rookie ceco Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), 10º con il suo 1:35.688 (+1.508s).

Valentino Rossi (Ducati Team) non va oltre l’11esima piazza: l’italiano dovrà quindi dedicarsi nelle restanti sessioni a sua disposizione al prosieguo del lavoro sulla messa a punto della Desmosedici per cancellare in fretta il weekend poco brillante di Indy (1:35.745 il suo tempo, a 1.565s da Stoner).

A completare l’ordine d’arrivo ci pensano poi Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), Nicky Hayden (Ducati Team), Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini), i piloti del team Pramac Racing Loris Capirossi e Randy De Puniet, e Toni Elias (LCR Honda).

Tags:
MotoGP, 2011, GP APEROL DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI, FP1

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›