Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo riapre il Campionato con la splendida vittoria di Misano

Lorenzo riapre il Campionato con la splendida vittoria di Misano

Gara da manuale per il maiorchino di Yamaha Factory Racing che non sbaglia nulla e chiude in solitaria il GP di Misano. Secondo Dani Pedrosa (Repsol Honda), terzo Casey Stoner (Repsol Honda).

Cielo minaccioso e qualche goccia di pioggia accompagnano la classe regina in azione per il Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini. Si spengono i semafori e dal centro della prima fila scatta bene Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), al quale si accodano il detentore della pole Casey Stoner (Repsol Honda) e i due compagni di squadra Dani Pedrosa e Andrea Dovizioso. Scivola indietro di qualche posizione Ben Spies (Yamaha Factory Racing), mentre Valentino Rossi (Ducati Team), dopo appena 2 giri, balza dall’undicesima alla quinta piazza, subito dopo il trio Repsol Honda. Alle sue spalle si accomoda Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini).

Superate le prime 5 tornate comincia a delinearsi quello che sarà il gruppo di testa, con Lorenzo al comando seguito da Stoner e Pedrosa, e i tre piloti italiani Dovizioso Rossi e Simoncelli pochi decimi dietro. Bastano però solo 3 giri al pilota del team San Carlo Honda Gresini per raggiungere i due connazionali e passare così in quarta posizione.

Il Campione del Mondo in carica continua nel frattempo la sua corsa creando gap su Stoner e Pedrosa, sempre lanciati in scia. Giunti al 13º giro il maiorchino riesce anche ad abbattere il record del circuito fatto segnare da Pedrosa nel 2010, staccandosi sempre più dal resto della classe. Poco dietro va in scena un acceso duello per la conquista del 4º posto fra i due italiani Simoncelli e Dovizioso, seguiti a ruota da Spies e Rossi.

I chilometri che separano i piloti dal traguardo diminuiscono vistosamente, ma non accena invece a diminuire il gap fra Lorenzo e la coppia Repsol, con il numero 1 di Yamaha Factory capace di superare i tre secondi di vantaggio.

Colpo di scena al 23º giro: Pedrosa accorcia sempre più le distanze dal compagno di squadra australiano fino a sorpassarlo approfittando dei 600 metri di rettilineo finale. A quel punto a Jorge Lorenzo spetta solo il compito di mantenere il sangue freddo e la concentrazione per ottenere così la terza vittoria stagionale, staccato di sette secondi dal connazionale Pedrosa.

Spettacolare epilogo di gara per la conquista del 4º piazzamento: Simoncelli, Dovizioso e Spies si avvicinano alla linea d’arrivo senza risparmiarsi i sorpassi, fino alla tornata finale dove il pilota Repsol si fa sorprendere dal numero 58 di San Carlo Honda Gresini abile poi a negare al connazionale ogni ulteriore possibilità di sorpasso fino al passaggio sul traguardo.

Quinto Andrea Dovizioso, sesto Ben Spies, settimo Valentino Rossi e ottavo Álvaro Bautista. Abbandonano prematuramente la gara l’americano Nicky Hayden (Ducati Team), finito sulla ghiaia dopo appena 4 giri, e l’italiano Loris Capirossi (Pramac Racing), per problemi tecnici con la Desmosedici.

La classifica generale vede ora al comando Casey Stoner con 259 punti, seguito da Jorge Lorenzo a 224, Andrea Dovizioso a 185, Dani Pedrosa a 150, Ben Spies a 135, e Valentino Rossi a 133.

Tags:
MotoGP, 2011, GP APEROL DI SAN MARINO E DELLA RIVIERA DI RIMINI, RAC

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›