Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Tutto ancora da decidere in Moto2

Tutto ancora da decidere in Moto2

La classe intermedia si prepara ad affrontare il Gran Premio de Aragón, 13º appuntamento della stagione, con il leader della classifica generale Stefan Bradl e il rivale Marc Márquez protagonisti di una battaglia serrata al vertice.

Con il divario tra il leader del Campionato Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) e l'attuale Campione del Mondo 125 Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) sempre più ristretto, la classe Moto2 non smette di offrire uno spettacolo emozionante e ricco d'azione. Con la vittoria di Misano, Marquez ha riaperto di fatto il Campionato riducendo il distacco da Bradl a soli 23 punti. Tutto verrà quindi deciso in questi ultimi 5 appuntamenti della stagione 2011.

Bradl, la cui ultima vittoria risale al round numero 6 di Silverstone, ha mantenuto comunque il proprio vantaggio grazie all'impressionante ritmo di podi conquistati, ma dal canto suo il giovane Marquez ha dato sfoggio del suo ottimo stato di forma vincendo cinque delle ultime sei gare, venendo così proiettato nelle zone alte della classifica generale. Il pilota spagnolo spera di sfruttare in pista quanto appreso nella due giorni di test privati seguiti all'appuntamento di Misano.

Mentre buona parte dell'attenzione è concentrata sulla sfida al vertice per la conquista del titolo, in terza posizione la situazione rimane ancora del tutto aperta con Andrea Iannone (Speed Master), Alex De Angelis (JiR Moto2), Bradley Smith (Tech 3 Racing), Simone Corsi (Ioda Racing Project) e Thomas Lüthi (Interwetten Moto2 Paddock) racchiusi in un intervallo di 16 punti.

Iannone, vincitore della gara di Aragón dello scorso anno, sembra esser tornato in splendida forma e lo testimoniano la vittoria di Brno e il terzo posto di Misano. Come lui, anche De Angelis e Smith sono stati fra i protagonisti delle accese battaglie per la conquista del podio, e proprio con questo obiettivo scenderanno in pista nel fine settimana.

Per Julian Simon (Mapfre Aspar) Aragón ricorda il podio conquistato nella passata stagione, e proprio con quel punto di riferimento lo spagnolo proverà a rialzare la testa dopo il grave infortunio che ha segnato la prima parte del Campionato.

Buoni i progressi mostrati dal connazionale Esteve Rabat, rookie che quest’anno corre per il team Blusens-STX, balzato al nono posto della classifica generale. Positivi anche i risultati messi a referto dal pilota inglese Scott Redding (Marc VDS Racing), finito in top5 a Indy e Misano. Yonny Hernández (Blusens-STX) torna all'agonismo dopo aver saltato gli ultimi due appuntamenti per infortunio, mentre per Kenan Sofuoglu (Technomag-CIP) rimane ancora dubbioso il rientro dopo l'ultimo incidente che lo ha visto protagonista.

Questo fine settimana segna anche il ritorno nel Campionato del Mondo di Elena Rosell come wild card per il team Mapfre Aspar, mentre la squadra QMMF Racing schiererà il pilota polacco Mateusz Korobacz.

Tags:
Moto2, 2011, GRAN PREMIO DE ARAGÓN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›