Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Marquez all’attacco già dalla prima giornata di libere, cancellate le FP2

Marquez all’attacco già dalla prima giornata di libere, cancellate le FP2

Lo spagnolo del team CatalunyaCaixa Repsol apre subito nel migliore dei modi il 13º round del Campionato del Mondo Moto2 2011 dominando la prima giornata di prove libere. Inseguono Aleix Espargaró (Pons HP 40) e Andrea Iannone (Speed Master). Cancellate le FP2 in programma nel pomeriggio per un guasto al generatore di corrente del MotorLand Aragón.

In pista anche la categoria intermedia per affrontare la prima sessione di libere del Gran Premio de Aragón. Cancellate le FP2 pomeridiane a causa di un guasto al generatore di corrente del MotorLand, in mattinata l’attuale Campione del Mondo 125 Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) pazienta 16 giri prima di mettere a referto il crono più rapido dei 45 minuti a disposizione: lo spagnolo è autore di un 1:54.857 che lo proietta sulla linea più alta della tabella dei tempi.

In top3 finisce anche il connazionale Aleix Espargaró (Pons HP 40), che si accontenta della seconda posizione per soli 23 millesimi (1:54.880 il suo crono), seguito dall’italiano Andrea Iannone: il pilota del team Speed Master, vincitore della gara Moto2 dello scorso anno, è il primo a superare la barriera dell’1:55 scivolando a 303 millesimi dalla testa (1:55.160 per lui).

Quarta piazza per l’inglese Scott Redding (Marc VDS Racing Team), che gira in 1:55.173 (+0.316s), mentre termina 5º il sammarinese Alex De Angelis (JiR Moto2), che sale in sella alla sua MotoBI per superare il traguardo con un miglior tempo di 1:55.382 (+0.525s).

L’ordine d’arrivo finale prevede poi in sesta posizione l’italiano Simone Corsi (Ioda Racing Project), autore di un 1:55.416 (+0.559s), l’australiano Anthony West (MZ Racing Team), 7º con 1:55.433 (+0.576s), e l’attuale leader del classifica generale Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing), 8º con un 1:55.631 (+0.774s).

Completano il gruppo dei primi dieci l’inglese Bradley Smith (Tech 3 Racing), che firma un 1:55.656 (+0.799s), e il giapponese Yuki Takahashi (Gresini Racing Moto2), sul traguardo con un crono rapido di 1:55.658 (+0.801s). Da segnalare a circa 28 minuti dalla conclusione della sessione la caduta, senza conseguenze, dello spagnolo Pol Espargaró (HP Tuenti Speed Up) all’altezza della curva 1.

Appena sotto la top ten gli italiani Mattia Pasini (Ioda Racing Project) e Michele Pirro (Gresini Racing Moto2), rispettivamente in 11esima e 12esima posizione. Finisce 17º Alex Baldolini (Pons HP 40) e 21º Claudio Corti (Italtrans Racing Team).

La classe regina avrà modo di recuperare la sessione persa grazie all'estensione della durata delle FP3 del sabato mattina (11:00-12:15). Il turno di qualifiche non subirà nessuna modifica.

Tags:
Moto2, 2011, GRAN PREMIO DE ARAGÓN, FP1

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›