Acquisto Biglietti
Acquisto VideoPass

Il Twin Ring di Motegi si tinge dei colori Yamaha

I visitatori del Honda Collection Hall troveranno davanti ai loro occhi molto più di quanto aspettato, con una straordinaria mostra di prototipi che hanno fatto la storia del motociclismo.

Accuratamente posizionate fra un un nutrito gruppo di prototipi Honda appartenenti al passato, troviamo in bella mostra i corrispettivi della storica casa rivale Yamaha. Per esempio, la YZR-M1 del 2002 di Max Biaggi affiancata alla Honda RC211V del 2002 di Valentino Rossi, e a chi osserva con maggiore attenzione non sfuggiranno elementi rari come la RD05A del 1968 di Phil Read, la YZR500 del 1983 di Kenny Roberts, la YZR250 del 1990 di John Kocinski e la YZR-M1 del 1993 di Wayne Rainey. In occasione del 50º anniversario della presenza Yamaha nel Motomondiale, Honda ha permesso alla rivale casa giapponese di mettere in bella mostra parte della sua collezione di prototipi.

Generalmente il primo giorno di un tipico fine settimana di Gran Premio scorre via abbastanza tranquillamente, senza nessun evento di spicco a parte la classica conferenza stampa. Non è però andata così questa volta, con Yamaha ideatrice di alcune interessanti novità. La moltitudine di fan presenti al Twin Ring ha avuto modo di degustare alcune specialità della cucina italiana, preparate dallo chef di Yamaha Factory Racing: nel pomeriggio c'è stata una dimostrazione con tanto di spiegazione su come preparare la pasta "all'arrabbiata", alla quale hanno assistito anche i cuochi giapponesi.

Non finiscono però qui gli eventi organizzati da Yamaha: subito dopo il warm up domenicale, sulla pista di Motegi scenderanno cinque storici prototipi guidati da alcune delle leggende del giapponesi motociclismo.

Comunicato stampa Yamaha Factory Racing.

Tags:
MotoGP, 2011

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›