Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Bridgestone analizza il Grand Prix of Japan

Bridgestone analizza il Grand Prix of Japan

Yoshiyuki Morimoto, Vice Presidente Bridgestone Corporation, e Hirohide Hamashima, Assistente del Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorsport, forniscono il loro punto di vista sul quindicesimo appuntamento del Campionato del Mondo MotoGP 2011 appena disputato.

Dani Pedrosa ha conquistato la terza vittoria della stagione in occasione del Grand Prix of Japan corso lo scorso fine settimana sul circuito Twin Ring di Motegi dopo essere partito dalla quarta posizione sullo schieramento di partenza. Il pilota spagnolo, autore del nuovo record sul giro del tracciato, ha utilizzato pneumatici slick con tipologia di mescola dura sia per l’anteriore sia per il posteriore, precedendo sul podio Jorge Lorenzo e l’attuale leader della classifica generale Casey Stoner.

Tutti i piloti hanno optato per lo pneumatico slick con mescola dura all’anteriore, che ha avuto un rendimento ottimale per tutto il weekend grazie all’eccellente stabilità nei settori caratterizzati da pesanti frenate, mentre per il posteriore la maggior parte dei piloti ha optato per lo pneumatico con mescola soft.

Yoshiyuki Morimoto, Vice Presidente Bridgestone Corporation
“Vorrei congratularmi con il team Repsol Honda e con Dani Pedrosa per l’eccellente risultato ottenuto sul circuito di casa. Siamo onorati di aver supportato questo Grand Prix of Japan dopo il terremoto dello scorso marzo. Il Motomondiale ha mostrato una grande solidarietà nei riguardi della popolazione giapponese. La MotoGP rimane una piattaforma molto importante per noi e Bridgestone continuerà il suo impegno per fornire in maniera equa a tutti i team pneumatici che garantiscano elevata qualità e sicurezza”.

Hirohide Hamashima, Assistente del Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorsport
“È stata una gara frenetica con numerosi incidenti e diverse cadute e alla fine Dani ha tagliato il traguardo in prima posizione. Il sole è apparso poco prima dell’inizio della gara riscaldando l’asfalto e diversi piloti hanno deciso gli pneumatici da utilizzare all’ultimo minuto. Lo pneumatico con mescola dura all’anteriore ha garantito eccellente stabilità in frenata ed è stato utilizzato da tutti i piloti presenti sullo schieramento di partenza, mentre per il posteriore la scelta è stata più varia. I primi quattro piloti giunti al traguardo hanno optato per lo pneumatico con mescola più dura. Sono soddisfatto anche del rendimento della nostra mescola soft, che ha permesso ad Álvaro di occupare la terza posizione per alcuni giri e anche Andrea con questa tipologia di mescola ha lottato duramente nella fase finale con Marco, che utilizzava invece il pneumatico con mescola più dura al posteriore”.

Comunicato stampa Bridgestone.

Tags:
MotoGP, 2011, GRAND PRIX OF JAPAN

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›