Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

I numeri dell’Iveco Australian Grand Prix

I numeri dell’Iveco Australian Grand Prix

I fatti e le statistiche più interessanti in vista dell’Iveco Australian Grand Prix.

985.5 – Dopo il secondo posto conquistato nel Gran Premio del Giappone, il totale di punti raccolti da Nico Terol nella sua carriera ha raggiunto quota 985.5 punti. Con l'eventuale podio del GP australiano lo spagnolo diventerebbe il sesto pilota in assoluto capace di raggiungere il traguardo dei 1000 punti nella classe 125. Prima di lui Noboru Ueda, Kazuto Sakata, Angel Nieto, Fausto Gresini e Jorge Martinez.

400 – Il trionfo di Dani Pedrosa sull'asfalto del Twin Ring di Motegi ha fatto salire a quota 400 il numero di GP vinti dai piloti spagnoli nelle tre categorie. La Spagna è la seconda nazione capace di raggiungere questo traguardo: il primato spetta all'Italia, con 733 GP vinti.

97 – Il primo posto giapponese di Dani Pedrosa rappresenta il 97º podio per il pilota spagnolo, tutti conquistati in sella a prototipi Honda. Solo un podio in meno rispetto a quelli fatti registrare da Jim Redman, il pilota che attualmente detiene il record del maggior numero di podi ottenuti su moto prodotte da Honda.

61 – Honda si presenta al GP australiano come leader del Campionato Costruttori MotoGP, con un vantaggio di 61 punti sulla seconda classificata. Se un pilota Honda riuscirà a chiudere sul podio di Phillip Island, la casa giapponese vincerà il titolo costruttori per la prima volta dal 2006.

57 – Con il 3º posto di Motegi, Casey Stoner ha messo piede sul podio in 57 occasioni nella sua avventura con la classe regina. Un podio in più significherebbe per lui raggiungere Max Biaggi al 6º posto della lista contenente il numero di podi raggiunto da ogni pilota dall’inizio del motomondiale. I piloti che possono vantare un maggior numero di podi rispetto a Biaggi sono: Valentino Rossi, Mick Doohan, Giacomo Agostini, Eddie Lawson e Wayne Rainey.

50 anni – Nel giorno del turno di qualifiche dell'Iveco Australian Grand Prix saranno passati esattamente 50 anni da quando Tom Phillis vinse l'Argentine Grand Prix 125 del 1961 in sella ad una Honda, aggiudicandosi così il titolo mondiale e diventando il primo pilota capace di conquistare il titolo 125 guidando un prototipo giapponese.

26 – Il leader del Campionato del Mondo MotoGP Casey Stoner compirà 26 anni esattamente nel giorno della gara del suo GP di casa.

14 – Il primo posto giapponese di Johann Zarco vede Derbi tornare nuovamente alla vittoria dopo il trionfo di Marquez nel GP portoghese dello scorso anno. Con questo risultato termina la sequenza di 14 vittorie consecutive messe a referto da Aprilia, finora mai arrivata a tanto nella classe cadetta.

13 – Casey Stoner è salito sul podio della classe regina nelle ultime tredici gare. Nei 63 anni di storia del motomondiale, solo quattro piloti sono riusciti a fare meglio: Valentino Rossi, Giacomo Agostini, Mick Doohan e Wayne Rainey.

10 – A Motegi Casey Stoner ha fatto registrare la 10ma pole position dell'anno. Solo un pilota è riuscito a fare meglio in una singola stagione della classe regina: nel 1997 Mick Doohan è scattato dalla pole della classe 500 in 12 occasioni.

7 – Marc Marquez e Stefan Bradl sono entrambi partiti dalla pole sette volte in questa stagione. I due si sono finora divisi tutte le pole della classe Moto2 di questo 2011.

6 – Con la vittoria di Motegi Johann Zarco si è laureato il sesto pilota francese capace di vincere un GP nella classe 125 insieme a Arnaud Vincent, Guy Bertin, Mike di Meglio, Jean Aureal e Jean-Claude Selini.

4 – Phillip Island è uno dei quattro circuiti attuali sui quali Rossi non è mai riuscito a vincere durante l'era 800 della MotoGP. Gli altri sono Silverstone, Aragón e Valencia.

4 – Negli ultimi quattro anni Casey Stoner ha sempre vinto in Australia. Un eventuale primo posto nella gara di quest'anno gli permetterebbe di eguagliare il record di 5 vittorie conquistato da Valentino Rossi tra il 2001 e il 2005.

3 – Phillip Island è uno dei tre circuiti attuali sui quali Honda non è mai riuscita a vincere nell'era 800 della MotoGP. Gli altri sono Assen e Sepang.

2 – Phillip Island è uno dei due circuiti attuali sui quali Yamaha non è mai riuscita ad ottenere una vittoria nell'era 800 della MotoGP. L'altro è Aragón.

Tags:
MotoGP, 2011, IVECO AUSTRALIAN GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›