Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Lorenzo e Spies dicono addio al GP di Phillip Island

Lorenzo e Spies dicono addio al GP di Phillip Island

Nei secondi finali della sessione di warm up mattutina il pilota Yamaha Factory Racing perde il controllo della M1 finendo a terra e procurandosi una lesione all'anulare della mano sinistra per colpa della quale dovrà rinunciare all'Iveco Australian Gran Prix. Abbandona anche il compagno di squadra Spies, ancora segnato dalla brutta caduta occorsa durante il turno di qualifiche di ieri.

Il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo si è visto costretto a rinunciare all'Iveco Australian Grand Prix dopo l'infortunio rimediato nella caduta del warm up mattutino. Il pilota Yamaha è stato disarcionato dalla M1 all'uscita della curva numero 12 nel giro finale dei 20 minuti di sessione.

Lo spagnolo ha poi abbandonato la pista scuotendo la mano sinistra, ed è stato dichiarato non idoneo alla gara subito dopo la visita al centro medico del circuito. A Lorenzo è stata diagnosticata una lesione al quarto dito della mano sinistra e verrà trasportato all'ospedale di Melbourne per un intervento di chirurgia plastica ricostruttiva.

All'australiano Casey Stoner, staccato di 40 punti dal maiorchino nella classifica generale, basterà quindi chiudere fra i primi sei per aggiudicarsi il secondo titolo mondiale. Stoner ha concluso ogni sessione del weekend casalingo sempre in prima posizione, ed è salito sul gradino più alto del podio australiano negli ultimi quattro anni.

>

Il compagno di squadra di Lorenzo, Ben Spies, ha ricevuto un colpo alla testa nell'incidente che lo ha visto protagonista del turno di qualifiche di ieri. Dopo alcuni giri di pista effettuati nel warm up mattutino, l'americano ha discusso con i membri del proprio team circa le sensazioni di confusione e disorientamento provate, decidendo infine di rinunciare alla gara per evitare di mettere a rischio se stesso e gli altri piloti in pista.

Tags:
MotoGP, 2011, IVECO AUSTRALIAN GRAND PRIX, Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›