Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Edwards 5º nella ventosa Phillip Island

Edwards 5º nella ventosa Phillip Island

Il pilota Monster Yamaha Tech 3 Colin Edwards lascia con un ottimo quinto posto una Phillip Island accompagnata da un tempo atmosferico imprevedibile.

Il 37enne pilota americano chiude il primo giro in ottava posizione, mantenendo poi un buon passo gara per tutta la durata della difficile prova australiana. Edwards passa in settima piazza nel momento in cui il circuito di Phillip Island viene investito da un improvviso acquazzone: il texano preferisce affrontare i tre giri finali con la moto d'asciutto e la scelta lo ripaga con la terza top6 della stagione.

Il compagno di squadra Cal Crutchlow stava lottando con Hiroshi Aoyama per la conquista dell’ottava posizione quando per colpa dell’asfalto bagnato dalla pioggia improvvisa è scivolato sulla ghiaia dicendo così addio in anticipo alla gara australiana.

Colin Edwards, Monster Yamaha Tech 3
“È stata una corsa incredibile: probabilmente dalla TV non si è capito, ma c’era un vento terribile. Qui solitamente non manca mai, ma oggi davvero si faceva fatica a stare in piedi. Il mio passo gara tutto sommato non era male, e prima dello stravolgimento finale giravo in ottava posizione. Quando ha iniziato a piovere e ho visto le gocce sulla visiera ho cercato di stare in piedi, dare il massimo senza mai prendere seriamente in considerazione l’idea di cambiare la moto visto che mancavano pochi giri. Concludere con la quinta posizione è davvero una bella cosa, ringrazio la squadra per il duro lavoro svolto”.

Cal Crutchlow, Monster Yamaha Tech 3
“Sono deluso perchè è stato un weekend difficile, ma la top ten poteva essere un buon risultato. Sono rimasto coinvolto in una bella battaglia con Abraham, Aoyama e De Puniet, l’ottavo posto poteva essere alla nostra portata, ma quando ha iniziato a piovere sono cominciati i problemi. L’asfalto era completamente bagnato e verso la fine Aoyama mi è caduto davanti e poco dopo mi sono ritrovato a terra anche io. Ancora non capisco come possa essere successo, ma rimane il fatto che ho preso uno zero pesante per la classifica. Adesso penso solo a Sepang dove nei test invernali ho fatto bene, spero che sia l’occasione giusta per ottenere un buon risultato”.

Comunicato stampa Monster Yamaha Tech 3.

Tags:
MotoGP, 2011, IVECO AUSTRALIAN GRAND PRIX, Cal Crutchlow, Colin Edwards, Monster Yamaha Tech 3

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›