Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Tutto ancora da decidere in Moto2

Tutto ancora da decidere in Moto2

Dopo aver riguadagnato la testa della classifica con soli tre punti da Marc Marquez, Stefan Bradl ed il suo rivale spagnolo si daranno di nuovo battaglia nel prossimo weekend di Sepang.

Con il titolo MotoGP già nelle mani di Casey Stoner e la classe 125 dominata da Nico Terol, la categoria intermedia resta la più equilibrata delle tre, con soli 3 punti a separare i due contendenti al titolo Stefan Bradl e Marc Marquez, chiamati ad affrontare il penultimo round della stagione, lo Shell Advance Malaysian Motorcycle Grand Prix.

Domenica scorsa entrambi i piloti sono saliti sul podio di Phillip Island, con Bradl (Viessmann Kiefer Racing) secondo alle spalle del vincitore Alex De Angelis (JiR Moto2) nonostante l'ultimo giro ad alto rischio dove quasi finisce sull'asfalto, e Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) protagonista di un'incredibile rimonta che dal fondo della griglia di partenza lo vede chiudere con il 3º piazzamento finale.

Il titolo si potrebbe già decidere in questo weekend nel caso in cui Bradl tagliasse per primo il traguardo e Marquez concludesse la gara con meno di tre punti. Un'eventualità del genere risulta poco probabile e quasi sicuramente tutto verrà deciso nell'appuntamento finale di Valencia, una quindicina di giorni dopo Sepang. La coppia di piloti ha fatto registrare grandi cose lo scorso anno in Malesia, con Bradl partito dalla 22esima posizione della griglia e giunto 7º sulla linea d'arrivo della gara Moto2, e Marquez sul gradino più alto del podio 125 dopo una partenza dalla pole.

Nonostante tutti gli occhi siano puntati all'emozionante battaglia in corso al vertice, un'altra avvincente lotta si sta consumando poche posizioni sotto. Forte della sua prima vittoria stagionale sull'incantevole tracciato di Phillip Island, De Angelis (JiR Moto2) ha ristretto il gap che lo separava dal terzo classificato Andrea Iannone (Speed Master) a soli 8 punti: si preannuncia quindi un duello carico di adrenalina per la conquista dell'ultimo posto disponibile in top3.

Stesso scenario per il quinto piazzamento della classifica generale, dove a contenderselo troviamo Simone Corsi (Ioda Racing Project), Thomas Lüthi (Interwetten Paddock Moto2) e il rookie Bradley Smith (Tech 3),tutti racchiusi in un intervallo di soli 6 punti. Yuki Takahashi (Gresini Racing) occupa l'ottava posizione con gli spagnoli Esteve Rabat (Blusens-STX) e Aleix Espargaró (Pons HP 40) a completare la top ten, mentre solo un punto sotto è pronto al salto nel gruppo di testa lo svizzero Dominique Aegerter (Technomag-CIP).

Presenti anche due wildcard sullo schieramento Moto2, con i malesi Zamri Baba e Hafizh Syahrin in sella alle Moriwaki per il team Petronas Malaysia.

Tags:
Moto2, 2011, SHELL ADVANCE MALAYSIAN MOTORCYCLE GRAND PRIX

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›