Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Zampata finale e prima pole stagionale per Luthi

Zampata finale e prima pole stagionale per Luthi

Lo svizzero Thomas Luthi (Interwetten Paddock Moto2) beffa nei minuti finali il leader del Campionato Stafan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) chiudendo il pomeriggio con la prima pole position della sua avventura in Moto2. In prima fila con lui il pilota tedesco e Michele Pirro (Gresini Racing Moto2). Domani Marquez dal fondo della griglia di partenza per impedire a Bradl di mettere mano sul titolo mondiale.

Si conclude anche per la classe intermedia la sessione di qualifiche dello Shell Advance Malaysian Motorcycle Grand Prix, penultima prova della stagione 2011. Nella seconda parte dei 45 minuti a disposizione, Thomas Luthi (Interwetten Paddock Moto2) riesce a far registrare il tempo più rapido del gruppo sottraendo la leadership al tedesco Bradl, guadagnandosi così il compito di aprire la griglia di partenza di domani. Per lo svizzero un tempo di 2:07.512.

Dal centro della prima fila uno dei due contendenti al titolo 2011, Stefan Bradl di Viessmann Kiefer Racing, che dopo appena tre giri dell’International Circuit supera la linea d’arrivo con un 2:07.724, a 212 da Luthi.

A chiudere il trio ci pensa Michele Pirro (Gresini Racing Moto2), che nonostante uno scivolone sulla ghiaia a circa metà sessione riesce a mettere a referto il terzo tempo del pomeriggio: per l’italiano un 2:08.004 (+0.492s) che gli vale la prima partenza dal fronte della sua carriera in Moto2.

Seconda fila che si apre con il compagno di squadra di Pirro, il giapponese Yuki Takahashi, fuori dalla gara Moto2 di Sepang dello scorso anno al nono giro. Takahashi gira con un 2:08.069, a 557 millesimi dalla pole. Completano la fila i due fratelli Espargaró: Pol (HP Tuenti Speed Up) scatterà dal centro forte del suo 2:08.107 (+0.595s), mentre Aleix (Pons HP 40) chiuderà il trio grazie ad un crono di 2:08.154 a 642 millesimi da Luthi.

Terza fila che vede schierarsi il finlandese Mika Kallio (Marc VDS Racing Team), l’italiano Claudio Corti (Italtrans Racing Team), e l’inglese Scott Redding (Marc VDS Racing Team).

La griglia di partenza prevede poi in quarta fila l’italiano Mattia Pasini (Ioda Racing Project), il sammarinese Alex De Angelis (JiR Moto2), e lo spagnolo Esteve Rabat (Blusens-STX). Apriranno la quinta fila la coppia di piloti italiani Andrea Iannone (Speed Master) e Simone Corsi (Ioda Racing Project).

L’altro grande protagonista della corsa al titolo Moto2 Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) scende in pista solo per completare un giro del tracciato di Sepang assicurandosi così un posto sulla griglia di partenza di domani. Weekend sfortunato per lo spagnolo, ancora alle prese con i forti dolori muscolari seguiti alla brutta caduta delle FP1. Solo tre punti lo separano dal rivale Bradl al vertice della classifica generale: Marquez domani sarà quindi chiamato a ripetere la straordinaria rimonta messa in scena solo una settimana fa in Australia per impedire al tedesco di Viessmann Kiefer Racing di laurearsi Campione del Mondo.

Tags:
Moto2, 2011, SHELL ADVANCE MALAYSIAN MOTORCYCLE GRAND PRIX, QP

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›