Per la prima volta su motogp.com?Registrati qui

Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Márquez: “Ci sono miglioramenti ma non scenderò in pista”

Márquez: “Ci sono miglioramenti ma non scenderò in pista”

Il pilota spagnolo si è presentato sul circuito Ricardo Tormo desideroso di disputare l'ultima gara dell'anno, ma le condizioni fisiche ancora non ottimali lo costringono a rinunciare all'appuntamento casalingo.

Marc Márquez non vuole abbandonare assolutamente le speranze, e anche se i problemi all'occhio sinistro iniziati con la caduta di Sepang non sembrano concedergli tregua, il pilota del team CatalunyaCaixa Repsol non è ancora stato definitivamente escluso dal Gran Premio Generali de la Comunitat Valenciana.

Marquez e il suo team manager Emilio Alzamora si sono presentati nella mattinata del venerdì davanti ai media per fare il punto della situazione sull'evoluzione fisica del pilota spagnolo. Proprio quest'ultimo ha ammesso che i progressi registrati nella fase di recupero non sono purtroppo ancora sufficienti ad affrontare gli impegni richiesti da un intero fine settimana di gara.

"In questi giorni sono migliorato parecchio ma non abbastanza da poter scendere in pista. Sono il primo a voler salire in sella alla moto, ma con la vista sflazata è praticamente impossibile. Per essere veloci in moto è necessario aver ben chiaro tutto ciò che ci circonda, quindi con un problema del genere non è proprio il caso", ha dichiarato il pilota di Cervera che ha poi aggiunto: "Voglio darmi tempo fino a domani mattina. Non credo ci saranno grosse novità, e se la situazione rimarrà invariata non correrò".

Marquez arriva a Valencia con 23 punti in meno rispetto al leader Stefan Bradl, per cui solo una vittoria ed una giornata no del tedesco gli permetterebbero di mettere mano al titolo Moto2.

"Sarebbe davvero un peccato non partecipare a questa ultima gara, soprattutto vedendo l'andamento generale del Campionato. Sfortunatamente a volte cose del genere possono capitare, e contro gli infortuni c'è davvero poco da fare. Il problema della vista è davvero delicato, quindi è di vitale importanza recuperare al meglio", ha concluso Marquez.

Più esplicito il manager Emilio Alzamora, che ha definito l'attesa prolungata a domani una forma di rispetto per la grande stagione messa in piedi dal suo pupillo:

"Gli ultimi controllo effettuati da Marc presso la Clinica Dexeus di Barcellona hanno evidenziato la necessità di una fase di recupero di almeno 2-3 settimane. Alcuni medici hanno però affermato che in certi episodi questo tipo di processo può risolversi in meno tempo del previsto, e come forma di rispetto verso Marc e la sua straordinaria stagione, abbiamo scelto di lasciare aperta questa porta fino all'ultimo", ha commentato il manager.

Tags:
Moto2, 2011, GRAN PREMIO GENERALI DE LA COMUNITAT VALENCIANA, Marc Marquez, Team CatalunyaCaixa Repsol

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›