Acquisto Biglietti
acquisto VideoPass

Cluzel : "Spero mi venga data un’altra possibilità"

Cluzel : 'Spero mi venga data un’altra possibilità'

Jules Cluzel guarda indietro all'ultimo appuntamento stagionale di Valencia confessando a motogp.com di essere pronto a fare il doppio del lavoro pur di tornare in azione al massimo delle sue capacità dopo un lungo e complicato 2011 che tanto gli ha insegnato.

Nell'ultimo round del Campionato del Mondo Moto2 tenutosi sul circuito Ricardo Tormo di Valencia, Jules Cluzel ha dato tutto se stesso per chiudere positivamente la stagione 2011. Il francese ha tagliato il traguardo spagnolo con la 13ª posizione, un risultato che però non riflette nella maniera migliore una buona prima parte di gara. Scattato dal centro della griglia di partenza, su una pista segnata da condizioni di difficile praticabilità, il francese non si è fatto per nulla spaventare, raggiungendo la top ten fino a salire in 6ª piazza prima di un confronto con Alex de Angelis costatogli un piccolo fuoripista.

"È stato un fine settimana complicato, segnato per tutta la sua durata da condizioni sfavorevoli. Non sapevamo mai come comportarci esattamente. Ho pensato che la cosa più intelligente da fare fosse guidare con cautela ed attenzione. Il venerdì ci ha riservato pioggia sia al mattino che al pomeriggio, e anche la sessione di qualifiche è stata segnata dall'arrivo del maltempo", ha dichiarato Cluzel. "Alla fine non è andata così male, sono riuscito a conquistare una piazza nel mezzo della griglia di partenza, e per la domenica di gara ero pronto a dare il mio massimo".

"Il mio obiettivo era far segnare più punti possibili nonostante il clima sfavorevole. Sono partito bene, senza sforzare troppo perché la gara di Valencia è davvero lunga. Non ho impiegato molto tempo a trovare il giusto passo gara che mi ha permesso di balzare dalla 26ª alla 6ª posizione. Il gruppo di testa è riuscito a creare un bel po' di gap e sembrava cosa impossibile raggiungerli. Sono rimasto dietro a Anthony West (arrivato poi 4º), lanciato con un buon ritmo, e poco a poco siamo riusciti a raggiungere le posizioni alte".

"Ad un certo punto, mi sono trovato di fronte De Angelis e sono riuscito a superarlo al 6º giro, ma poco dopo le nostre due moto quasi entrano in contatto, e nella concitazione del momento mi sono visto costretto ad allargare fuori pista per evitare il peggio. Lui è riuscito a mantenere la sua linea mentre io ho pagato con 11 secondi. Se si aggiungono 11 secondi al mio tempo di gara, la classifica mi vedrebbe 4º. Un vero peccato perché questa era davvero una buona occasione per far segnare punti che contano. Subito dopo quanto accaduto ho provato comunque a spingere al massimo e i 3 punti finali mi hanno ripagato di tutto il lavoro impiegato in pista".

Guardando indietro al Campionato appena concluso, Cluzel non si fa problemi a mettere in discussione il lavoro fatto, sottolineando che sarebbe bastata solo una maggiore confidenza per tornare ai livelli del 2010. "Ho imparato molte cose da questa stagione. Lo scorso anno si è rivelato positivo per me, ero 7º in Campionato, con due podi e una vittoria. Speravo di fare anche meglio nel 2011 ma mi sono caricato sulle spalle troppa pressione. Le prime gare non sono andate male, ma non mi sentivo soddisfatto perché cercavo comunque di puntare più in alto. I dubbi hanno cominciato ad assalire sia me che la squadra, e ad un certo punto qualcosa si è rotto nell'equilibrio. Abbiamo provato diverse messe a punto, ma così facendo non miglioravamo comunque. Mancava quel qualcosa presente solo nei primi round della stagione. Tutto però è cambiato a Valencia, dove mi sono divertito per la prima volta dopo molto tempo".

Determinato a continuare la propria esperienza in Moto2 per il prossimo anno, Cluzel spera di poter confermare nuovamente la collaborazione con Forward Racing nei prossimi giorni. A tal riguardo, ha poi aggiunto: "Ho parlato con la squadra, ed è ancora tutto da confermare. Per tutta la durata del Campionato ho mantenuto alta la concentrazione per cancellare in fretta la difficile fase iniziale. Spero di ricevere buone notizie entro poco perché sarei davvero felice di proseguire con la classe intermedia. Preferirei non terminare il tutto dopo una stagione come questa".

"Spero che il mio futuro si decida presto perché ho molte cose in programma per l'inverno. Voglio prepararmi e tornare in azione al 150% per la prossima stagione. Quest'anno ho appreso cose fondamentali riguardanti il 'lavoro sulla mia persona', e sono sicuro che tutto potrebbe tornarmi utile per una migliore preparazione in vista del prossimo anno".

Tags:
Moto2, 2011, GRAN PREMIO GENERALI DE LA COMUNITAT VALENCIANA, Jules Cluzel, NGM Forward Racing

Altri aggiornamenti cui potresti esser interessato ›